Proteine ​​che funzioni in seno normale possono anche contribuire a cancro al seno metastasi

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il fattore di trifoglio 3 (TFF3) proteina protegge e mantiene l'integrità della superficie epiteliale nel seno normale. Una nuova ricerca ha scoperto che, mentre l'espressione della proteina TFF3 è più alta nei tumori a basso grado ben differenziati e quindi associati con le caratteristiche di una buona prognosi, ha un ruolo più sinistro in invasione del cancro al seno e metastasi. Il rapporto è pubblicato nel numero di marzo di The American Journal of Pathology.

"I nostri risultati suggeriscono che TFF3 è regolato dagli estrogeni e ha proprietà benefiche a epiteli seno", spiega portare investigatore Felicity EB Maggio, PhD, dell'Istituto Nord per la Ricerca sul Cancro e il Dipartimento di Patologia all'Università di Newcastle, Regno Unito. "Proponiamo che presto durante tumorigenesi della mammella, TFF3 mantiene la sua associazione con la normale funzionalità delle cellule epiteliali del seno. Successivamente, con la perdita di differenziazione delle cellule tumorali, la sua funzione è sovvertita per promuovere lo sviluppo di tumori e infiltrazioni e metastasi linfonodali."

Per determinare il ruolo di TFF3 nel cancro al seno, i ricercatori hanno misurato il livello di campioni di tessuto provenienti da seni normali, lesioni mammarie benigne, di carcinomi in situ, carcinomi invasivi, e linfonodi coinvolti. TFF3 è stato espresso nella maggior parte delle lesioni mammarie benigne e maligne studiato. Tipi di tumore ben differenziati hanno espresso livelli più elevati di TFF3. C'era un'associazione positiva tra l'espressione della proteina TFF3 e la densità dei microvasi, suggerendo che stimola l'angiogenesi nei tumori della mammella.




Un risultato sorprendente dello studio è la forza e la coerenza dell'associazione tra espressione TFF3 e un fenotipo più metastatico nel carcinoma mammario invasivo. TFF3 era espresso a livelli più elevati nei tumori primari associati con metastasi, e la sua espressione è maggiore nelle cellule maligne che hanno metastatizzato lontano da quelli all'interno del tumore primario. Sembra che ci sia un interruttore nel normale secrezione polarizzata TFF3 nel cancro invasivo, che permette di esercitare effetti-invasione promozione.

Lo studio suggerisce che TFF3 può essere uno dei geni che mediano i vari effetti degli estrogeni nel cancro al seno. "Il paradosso rimane, tuttavia, sia per il recettore degli estrogeni e TFF3, che contribuiscono alla normale fisiologia dell'epitelio mammario ma sono coinvolti nella progressione del cancro", osserva il dottor Maggio.

Soprattutto, i ricercatori hanno anche valutato il potenziale di TFF3 come biomarker di invasione linfovascolare e metastasi linfonodali. Essi hanno scoperto che TFF3 aveva maggior potere predittivo di altri marcatori analizzati, tra cui grado del tumore, l'età, le dimensioni del tumore e il tipo, e gli estrogeni e stato dei recettori del progesterone. "Il nostro studio rafforza l'opinione che la valutazione meriti espressione TFF3 come biomarker prognostico e come marcatore predittivo di risposta alla terapia", conclude il dottor Maggio. "E 'probabile che i suoi effetti maligni saranno mitigati terapia endocrina adiuvante nelle donne con tumori ormono-sensibile. Tuttavia, l'utilità di TFF3 come marcatore di ormone risposta deve essere valutata."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha