Proteine ​​che sopprime recettori degli androgeni potrebbe migliorare Prostate Cancer Diagnosis, Treatment

Aprile 3, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I livelli della proteina, βarrestin2, sono più bassi in alcune cellule del cancro alla prostata rispetto a cellule prostatiche normali mentre l'espressione dei recettori degli androgeni testosterone-fed è più alto, hanno recentemente riportato in Atti della National Academy of Sciences online Early Edition.

"Un aumento del numero di recettori degli androgeni si ritiene responsabile per la progressione del cancro alla prostata negli uomini con malattia avanzata," dice l'autore corrispondente dello studio, il Dr. Yehia Daaka, Illustri Sedia in Oncologica Patologia presso la Scuola di Medicina MCG.




Con aumento del numero di recettori degli androgeni, il cancro alla prostata può fare uso del testosterone limitata disponibile dopo una prostata malata viene rimossa o dopo la produzione di testosterone è bloccato da terapia farmacologica. In realtà, l'aumento del numero di recettori degli androgeni può mutare in modo che possano iniziare a nutrirsi di altri steroidi o anche fattori di crescita, dice il Dott Daaka.

Queste abilità astuti aiutano a spiegare perché i rendimenti di cancro, nonostante la promessa inizialmente risultati del trattamento.

"E 'chiaro che la segnalazione da parte del recettore degli androgeni è fondamentale non solo per l'apertura, ma anche la progressione della malattia, tra cui la fuga di una malattia ormone-refrattario", dice. Moves recettori degli androgeni fanno per sostenere la crescita del cancro renderlo "imbattibile a questo punto," per alcuni pazienti.

Tuttavia l'aumento dei livelli di βarrestin2 sembrano arrestare la potenzialmente mortale aumento dell'espressione del recettore degli androgeni, il team di ricerca ha scoperto MCG.

Recettori degli androgeni hanno co-fattori che possono attivare o reprimere la loro attività. "Si potrebbe fare il salto di qualità e dire iniziazione cancro alla prostata e la progressione forse possono essere regolate da espressione o non espressione di questi co-fattori", afferma Dr Daaka, un Cancro Scholar Georgia Cancer Coalition Distinguished.

I loro studi in tessuti umani - sia nella cultura e trapiantati in topi - mostrano questo sembra il caso per βarrestin2. In primo luogo il team ha identificato βarrestin2 come cofattore per i recettori degli androgeni. Successivo hanno trovato un rapporto di reciprocità: l'espressione del recettore degli androgeni è basso quando βarrestin2 aumenta di espressione. Questo è lo scenario in cellule prostatiche sane, mentre l'esatto contrario è vero in qualche cancro alla prostata. Quando hanno costretto aumentata espressione di βarrestin2, espressione del recettore degli androgeni e l'attività è andato giù.

βarrestin2 blocca un recettore androgeno legandosi ad essa, allora la coppia si legano a un'altra proteina, ligasi ubiquitina, che tag il recettore come rifiuti e il trio si fanno strada per discarica della cellula. "La cosa interessante è inibisce βarrestin2 o ottunde il recettore degli androgeni, promuovendo la sua degradazione. Così scompare," dice il Dott Daaka.

I suoi studi futuri includono la determinazione di ciò che accade quando βarrestin2 espressione è ulteriormente diminuita a fronte di cancro alla prostata. Questi studi anche a determinare quanto è grande un βarrestin2 giocatore è in progressione del cancro alla prostata, dice il Dott Daaka, rilevando che numerosi altri corepressors e attivatori di recettori degli androgeni sono noti.

Poiché tutti gli avvenimenti si verificano all'interno delle cellule della prostata, i risultati non puntano verso un nuovo esame del sangue o delle urine per il cancro alla prostata, ma potrebbe portare a nuovi modi per mettere in scena il cancro alla prostata dalla prima biopsia. In realtà, il dottor Daaka e il suo team già stanno raccogliendo campioni di pazienti in cui il cancro è stato messo in scena per vedere se i livelli specifici di espressione βarrestin2 correlano con diversi stadi della malattia.

Un altro obiettivo è quello di sviluppare una piccola molecola che può ottenere all'interno delle cellule di un paziente e la capacità di imitare βarrestin2 di sopprimere l'espressione del recettore degli androgeni e quindi ripristinare i livelli sani si trovano nelle cellule della prostata.

Il cancro alla prostata è in ritardo il cancro della pelle, come il secondo tumore più comune negli uomini e più di 192.000 nuovi casi saranno diagnosticati quest'anno negli Stati Uniti, secondo l'American Cancer Society.

Collaboratori includono Dr. Vijayabaskar Lakshmikanthan, borsista postdottorato; Dr. Lin Zou, ex borsista post-dottorato; Jae Kim, studente laureato; Dr. Nidia C. Messias, assistente professore; e il dottor Zhongzhen Nie, assistente professore; del Dipartimento di Patologia MCG; e Drs. Allison Michal e Jeffrey L. Benovic da Thomas Jefferson University.

(0)
(0)
Articolo successivo Gli Altri

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha