Proteine ​​'Lost' possono portare a nuovi Prostate Cancer Treatment

Aprile 30, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori della Northwestern University hanno scoperto che una proteina normalmente fatta nel corpo è fondamentale per la regolazione della crescita della prostata normale, perché i topi privi di questa proteina sviluppano un ingrossamento della prostata. La crescita eccessiva della prostata in questi animali è simile alla malattia umana iperplasia prostatica benigna. In un articolo pubblicato nel numero di giugno di Nature Medicine, autori principali Jennifer Doll e Veronica Stellmach, con i loro colleghi della Feinberg School of Medicine della Northwestern University di Chicago e Umea University in Svezia, hanno presentato i loro studi di una proteina chiamata pigmento epithelium- fattore derivato (PEDF).

L'osservazione di troppe cellule nella prostata dei topi PEDF-null portato i ricercatori ad esaminare PEDF in prostate umane e tumori della prostata, come pure in cellule in coltura da questi tessuti.

PEDF stato facilmente individuato nel tessuto prostatico sano e cellule prostatiche normali, ma poco o nessun PEDF è stata rilevata nella maggior parte dei campioni di tessuto del cancro della prostata esaminati o in isolate cellule tumorali della prostata coltivate in laboratorio.




Gli androgeni, gli ormoni sessuali maschili che regolano la crescita della prostata, sono stati mostrati per inibire la produzione di PEDF. Perché ablazione degli androgeni terapia (rimozione) è una parte importante del trattamento del cancro alla prostata, i ricercatori hanno misurato la produzione PEDF seguente ablazione degli androgeni in cellule tumorali della prostata. Essi hanno scoperto che la produzione PEDF sembrava essere riattivata nelle cellule di questi tumori.

Un ruolo importante recentemente definito per PEDF era sua potente attività come un inibitore di angiogenesi, la crescita di nuovi vasi sanguigni, che è richiesto per la crescita tumorale. Per determinare se PEDF danneggino le cellule in un tumore in aggiunta alle cellule che rivestono i vasi sanguigni, i ricercatori hanno esaminato gli effetti di PEDF purificato su cellule di cancro della prostata in coltura. Essi hanno scoperto che PEDF innescato un tasso maggiore di morte delle cellule di cancro alla prostata, e che questo effetto è stato potenziato se le cellule sono state private di ossigeno, che si verifica nei tumori in crescita.

L'azione anti-tumorale di PEDF è stato confermato quando il trattamento di tumori della prostata in topi con PEDF ha provocato la morte delle cellule tumorali.

Doll è un socio di ricerca e Stellmach una ricerca assistente professore di patologia presso la Scuola Feinberg. I loro colleghi ricercatori della Feinberg School erano Noel P. Bouck, emerito professore di microbiologia, immunologia e ricercatore presso il Robert H. Lurie Comprehensive Cancer Center della Northwestern University; Chung Lee, John T. Grayhack Professore di Urologia Research e Cancer Center ricercatore; Lisa P. Abramson; Mona L. Cornwell; Michael R. Pins, professore associato di patologia; Jayme Borensztan-Brentan, Floyd Patterson Elroy Professore ricercatore di Patologia; e Susan E. Crawford, professore associato di patologia e Cancer Center ricercatore. Anders R.J. Bergh, Umea University, Umea, in Svezia, hanno contribuito a questi studi.

Questa ricerca è stata sostenuta in parte da sovvenzioni dal National Institutes of Health e il Dipartimento della Difesa.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha