Proteine ​​sopravvivenza chiave di Malaria identificato, offrendo la speranza di droga

Aprile 16, 2016 Admin Salute 0 13
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La loro scoperta significa ricercatori hanno un chiaro bersaglio contro cui sviluppare una nuova classe di farmaci anti-malarici che distruggono il parassita.

Ogni anno più di 400 milioni di persone malaria contratto, e più di un milione di persone, la maggior parte bambini, muoiono di malattia. La forma più letale della malattia è causata dal parassita Plasmodium falciparum, che invade globuli rossi e drasticamente le modifica in modo che possa sopravvivere.




Il professor Alan Cowman, capo della divisione Infection and Immunity dell'istituto, ha detto che il parassita rimodella i globuli rossi esportando centinaia di cosiddette proteine ​​effettrici '' nel citoplasma del globulo rosso. "Questi sono proteine ​​di virulenza chiave che permettono al parassita di sopravvivere nel umana e nasconde dal sistema immunitario umano", il professor Cowman detto.

"Ci deve essere un meccanismo che permette queste proteine ​​effettrici da esportare, ma fino ad ora non hanno conosciuto quello che è."

Dr Justin Boddey, il dottor Tony Hodder, Dr Svenja Gunther, il dottor Andrew Pearce e il professor Cowman dall'istituto, in collaborazione con il professor Richard Simpson, dottor Heather Patsiouras e il dottor Eugenio Kapp del Ludwig Institute for Cancer Research, il professor Brendan Crabb e Paul Gilson presso l'Istituto Burnet e Dr Tania de Koning-Ward alla Deakin University, hanno identificato una proteina chiamata Plasmepsin V come essenziale per le proteine ​​effettrici da esportare nel globulo rosso.

La loro ricerca è stata pubblicata sulla rivista Nature.

Professor Cowman detto sperimentazione ha dimostrato che l'azione di Plasmepsin V sulle proteine ​​effettrici era il primo passo adescamento delle proteine ​​da esportare là membrana del parassita nel citoplasma dei globuli rossi.

"Plasmepsin V è responsabile della determinazione che tutte le centinaia di proteine ​​effettrici vengono esportate. Se riuscissimo a trovare farmaci per bloccare Plasmepsin V il parassita della malaria sarebbe morto", ha detto.

Professor Cowman detto perché Plasmepsin V era una proteasi era un altro obiettivo attraente.

"I farmaci che hanno come target proteasi sono stati molto efficaci nella lotta contro l'HIV così, per analogia, farmaci che impediscono la funzione di Plasmepsin V dovrebbe anche mostrare promessa", ha detto.

La ricerca è stata finanziata dal National Institutes of Health, il National Health e Medical Research Council e del Howard Hughes Medical Institute.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha