Psicologi Battlefield indagano lo stress in combattimento e dopo

Aprile 11, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli psicologi non sono di solito chiamati sul campo di battaglia, ma la guerra di Gaza 2008-09 ha dato i ricercatori dell'Università di Tel Aviv un quadro unico di come l'ansia si manifesta durante le situazioni stressanti.

In un nuovo studio nel Journal of Psychiatry, Prof. Yair Bar Haim del Dipartimento di Psicologia della TAU riferisce che le persone si trovano ad affrontare lo stress acuto - lancio di razzi al giorno - tendono a dissociarsi dalle minacce invece di diventare più vigili. Questa ricerca capovolge accettata convenzione e può portare ad una migliore comprensione dei meccanismi alla base reazioni di stress acuto, dice.

Anche se condotte sui campi di battaglia del Medio Oriente, la ricerca del Prof. Bar Haim ha ripercussioni immediate per i soldati statunitensi. "Il governo americano sta trattando con un gran numero di soldati che tornano a casa dall'Afghanistan e dall'Iraq che soffrono di PTSD," dice. "Il nostro studio è importante perché è il primo a mostrare gli effetti dello stress acuti connessi con la guerra in tempo reale." Essa ha anche implicazioni significative per la comprensione di altri trigger PTSD noti, come gli incidenti di stupro o di veicoli a motore.




Un quadro in tempo reale di stress

Utilizzando fMRI e altre tecniche di imaging, Prof. Bar Haim indagato i meccanismi neurali legati ai disturbi d'ansia e come le persone rispondono cognitivamente allo stress. Ha anche studiato come le persone elaborano le minacce quando sono sotto grave stress. I suoi studi precedenti, sia a Tel Aviv University e attraverso i National Institutes of Health, guardavano neurale, genetica e fattori molecolari legati alla trasformazione minaccia nel cervello, e questi hanno dato il Prof. Haim Bar e il suo team un contesto di dedurre cosa succede nel cervello quando i dati comportamentali in situazioni di stress acuto sono raccolti.

Nello studio più recente, guardò israeliani vicino alla zona di cottura, nei pressi del confine con Gaza, dove avevano vissuto con lo stress quotidiano di minacce razzo per otto anni. La minaccia è diventata più grave durante la guerra. Mentre i suoi soggetti di prova hanno completato vari compiti di computer per testare il comportamento, il Dr. Bar Haim monitorato processi ai più profondi, livelli mai visti del cervello.

Ha trovato che i soggetti sotto stress acuto hanno sviluppato sintomi di post-trauma e il più delle volte si manifesta uno stato dissociativo, piuttosto che uno di ipervigilanza. Più importante per applicazioni cliniche, i ricercatori hanno scoperto che i sintomi producono un effetto misurabile - un neuromarker - che può essere usato per predire che sono i soggetti più a rischio di sviluppare PTSD cronico a seguito di un evento traumatico.

Meno vigili per le minacce personali

Prof. Bar Haim dice che questo è il primo studio nella letteratura scientifica per descrivere effetti in tempo reale di stress connessi con la guerra sulle sue vittime. Nella letteratura precedente, gli scienziati ritenevano che le persone sotto stress sarebbero diventati più vigile alle minacce, piuttosto che disimpegno. "Ciò richiede qualche revisione dei fondamenti del modello stress PTSD," dice.

Prof. Bar Haim è ora conducendo uno studio che ha coinvolto i soldati israeliani che indaga l'uso potenziale di compiti basati su computer per modificare e riqualificare il sistema attenzione del paziente afflitto. Chiamato "Attenzione Bias Modification trattamento," l'approccio è stato applicato con successo in diversi studi clinici, sia negli Stati Uniti e in Israele. Presto sarà testato in dell'IDF veterani con PTSD.

Prof. Bar Haim sottolinea che il trattamento dei disturbi d'ansia legati non è un compito facile. Ma spera che il suo lavoro nel campo, insieme con le tecnologie di imaging e software per computer, porterà a modi più efficaci per curare le vittime di ansia e di PTSD in modo che possano condurre una vita normale e sana.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha