Pulsatile flusso sanguigno smaschera le nuove caratteristiche di emicrania

Aprile 19, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il consorzio di ricerca composto da fisici, fisiologi e neurobiologi è stato coordinato dal professor Rashid Giniatullin presso AI Virtanen Institute. In due recenti articoli pubblicati su PLoS ONE hanno descritto nuovi fenomeni vascolari rilevati con la tecnica BPI. Uno di questi studi ha rilevato che ci sono i cosiddetti "punti caldi" con elevata ampiezza di cambiamenti pulsatili che riflettono elevata variabilità della microcircolazione rilevato da questa tecnica (Kamshilin et al., 2013). L'altro studio ha dimostrato che ci sono onde di pulsazione del sangue trasversali nei volti dei pazienti con emicrania, mentre in persone sane tali onde sono simmetrici. Quest'ultimo risultato è stato accolto con entusiasmo da parte di specialisti, come è stato evidenziato dal feedback della recente conferenza di R. Giniatullin a Scandinavian Conferenza Pain in Helsinki.

Questa scoperta ha dimostrato una grande differenza nei tempi di afflusso di sangue lateralizzato (fornitura asincrono) per i volti di individui sani e malati di emicrania. L'obiettivo principale del gruppo di ricerca del professor Giniatullin sono meccanismi cellulari e molecolari di emicrania in modelli animali, ma i loro recenti scoperte fatte di esseri umani stanno creando un ponte tra gli studi di base e clinica di emicrania, aprendo nuove prospettive per la previsione, la diagnosi e, probabilmente, per monitorare l'efficienza di farmaci anti-emicrania.




(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha