Punture di zanzara forniscono potenziale nuovo vaccino contro la malaria

Giugno 4, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, ci sono stati 219 milioni di casi documentati di malaria nel 2010, causando la morte di un massimo di 1,2 milioni di persone in tutto il mondo. Trattamenti antimalarici sono disponibili per ridurre il rischio di infezione, ma ancora non esiste un vaccino efficace contro la malattia.
Il mese scorso, un team di scienziati ha annunciato i risultati di uno studio con un nuovo tipo di malaria vaccino, una preparazione tutta parassita indebolito dalla radiazione. Lo studio ha mostrato risultati promettenti, ma il metodo di vaccinazione non era ottimale, richiede la somministrazione per via endovenosa e più alte dosi. Questo documento corrente delinea un metodo di attenuazione attraverso l'ingegneria genetica, piuttosto che le radiazioni, che offre speranza di un vaccino più coerente che dà una migliore protezione.
"La malaria è una delle più grandi assassini del mondo, e minaccia il 40 per cento della popolazione mondiale, ma ancora non esiste vaccino efficace ", ha detto Stefan Kappe, Ph.D., autore principale dello studio e professore presso Seattle BioMed. "In questo lavoro abbiamo dimostrato che i parassiti geneticamente sono una promettente, valida opzione per lo sviluppo di un vaccino contro la malaria, e stiamo attualmente ENGINEERING la prossima generazione di ceppi di parassiti attenuati con l'obiettivo di entrare studi clinici a breve."

Per la prima volta, i ricercatori hanno creato una versione indebolita del parassita della malaria umana alterandone il DNA. Hanno testato la sicurezza del nuovo parassita modificato iniettando sei volontari umani attraverso le punture di zanzara. Cinque dei sei volontari hanno mostrato alcuna infezione con il parassita, il che suggerisce che la nuova tecnica genetica ha un potenziale come base per un vaccino contro la malaria.
"Il nostro approccio offre un nuovo percorso per fare un vaccino contro la malaria protettivo che potrebbe superare i limiti di tentativi di sviluppo precedenti. parassiti geneticamente modificati potenzialmente ci forniscono un approccio scalabile potente per la vaccinazione malaria ", ha detto Kappe. "I nostri risultati sono molto incoraggianti, che fornisce una forte motivazione per l'ulteriore sviluppo di ceppi vivi attenuati con l'ingegneria genetica."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha