Quali sono gli effetti sulla salute di acrilamide e come può essere ridotta in Food?

Agosto 29, 2015 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Acrilammide, un prodotto chimico sintetico ampiamente usato come agente di trattamento delle acque e nella produzione di adesivi, coloranti e tessuti, è stato recentemente dimostrato in natura in un numero crescente di alimenti che vanno da patatine fritte al caffè.

Alcuni studi hanno collegato alti livelli di acrilamide per cancro negli animali e danni neurologici negli esseri umani. Nonostante le incertezze oltre gli effetti sulla salute reali di acrilamide ai livelli riscontrati negli alimenti, è accresciuta la consapevolezza pubblica su questo composto.

I potenziali effetti sulla salute di acrilamide e modi per ridurre il suo contenuto negli alimenti sarà esplorato 21-23 agosto in un simposio di tre giorni, "Chimica e Tossicologia di acrilamide", durante l'incontro nazionale 234a della American Chemical Society.




Di seguito sono riportate brevi riassunti di lavori selezionati.

Acrilammide alimentare può giocare un ruolo nella malattia di Alzheimer

Gli scienziati sanno da anni che l'acrilamide è in grado di causare danni al sistema nervoso negli esseri umani, tra cui la debolezza muscolare e la coordinazione muscolare alterata, soprattutto dall'esposizione industriale a grandi livelli della sostanza chimica. Ora, nuovi studi di laboratorio indicano che l'esposizione alimentare cronica al chimico è in grado di danneggiare le cellule nervose nel cervello e potrebbe svolgere un ruolo nello sviluppo della malattia neurodegenerativa, compreso il morbo di Alzheimer, secondo Richard LoPachin, Jr., Ph.D. , un neurotossicologo con Albert Einstein College of Medicine di New York. Egli osserva che l'acrilamide è strutturalmente simile al acroleina, una sostanza chimica trovata in un aumento dei livelli nel cervello di pazienti con il morbo di Alzheimer e altre malattie neurodegenerative. Gli studi sugli esseri umani sono garantiti, dice il ricercatore.

L'acrilamide si trovano in frutta secca

Frutta secca, che sono ricchi di fibre e antiossidanti, sono da tempo stati promossi come alternative salutari per frutta fresca. Acrilamide Ora, Thomas Amrein ei suoi collaboratori presso l'Istituto Federale Svizzero di Tecnologia hanno trovato in frutta secca, una scoperta sorprendente considerando che questi prodotti sono essiccati a temperature relativamente miti invece delle alte temperature, attraverso la cottura e la frittura, che in genere producono la chimica . Lo studio suggerisce che l'acrilamide è in grado di formarsi in condizioni relativamente blande attraverso reazioni che non sono pienamente comprese, dicono i ricercatori. Dei diversi frutta secca testate, le più alte concentrazioni della sostanza chimica sono stati trovati in pere secche e prugne secche, dicono.

Fat risultata significativa fonte di acrilamide negli alimenti

Studi hanno dimostrato che i carboidrati e aminoacidi, in particolare il non essenziale aminoacido asparagina, sono i principali prodotti chimici negli alimenti che sono responsabili della formazione di acrilammide. Ora, un nuovo studio condotto da ricercatori in Spagna indica per la prima volta che i grassi alimentari contribuiscono in modo significativo alla formazione di acrilamide. I ricercatori hanno scoperto che i livelli elevati di grassi nel mandorle tostate possono rappresentare tanto quanto la metà della acrilamide si trovano in questo cibo e probabile causa degli elevati livelli trovati in altri alimenti ad alto contenuto di grassi, secondo lo studio leader di Francisco J. Hidalgo, Ph.D. , dell'Instituto de la Grasa di Siviglia. Anche se i ricercatori dicono che non hanno ancora dimostrato che la riduzione di grassi negli alimenti riduce effettivamente acrilamide, lo studio fornisce un nuovo obiettivo di prendere in considerazione negli sforzi per ridurre la formazione di acrilamide.

Tecniche di allevamento, le biotecnologie possono contribuire a ridurre l'acrilamide

I ricercatori in Inghilterra stanno sperimentando nuove pratiche agricole e la biotecnologia, nel tentativo di contribuire a ridurre i livelli di acrilamide in colture alimentari. Nigel Halford, del Rothamsted Research, in collaborazione con l'Università di Reading, dice che aumentando i livelli di zolfo del suolo nelle colture di grano e riducendo la disponibilità di azoto nelle colture possono diminuire i livelli di asparagina, un precursore di acrilamide. I ricercatori hanno anche prodotto una nuova varietà di patate con modificazione genetica che contiene i livelli di zucchero inferiori rispetto patate convenzionali e sono il targeting dei geni di piante responsabili del controllo dei livelli di asparagina, nel tentativo di ridurre i livelli di acrilamide in colture alimentari.

L'acrilamide non legato al cancro al seno nelle donne americane

Gli alimenti che contengono l'acrilamide non rischiano di provocare il cancro al seno, secondo i risultati preliminari di un nuovo studio che ha coinvolto 100.000 donne americane hanno seguito nel corso di un periodo di 20 anni. Lo studio è il più grande studio epidemiologico ad oggi esplorare il possibile legame tra l'acrilamide e il cancro negli esseri umani. Guidati da Lorelei Mucci, ScD, epidemiologo presso la Harvard School of Public Health di Boston, lo studio ha rilevato che l'incidenza di cancro al seno tra le donne il cui consumo di acrilamide è stato considerato alto era pari a circa l'incidenza tra quelli il cui consumo di acrilamide è stata bassa. Per ulteriori informazioni consultare http://www.sciencedaily.com/releases/2007/08/070821090501.htm

.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha