Qualità Hospital CPR è peggio di notte

Aprile 19, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Qualità CPR è peggio durante arresto cardiaco in ospedale che si verificano durante la notte rispetto a quelli che avvengono durante il giorno, secondo un nuovo University of Pennsylvania School of Medicine di studio che sarà presentato al Annual Scientific Sessions dell'American Heart Association, il 14 novembre.

I ricercatori hanno scoperto che i tassi di compressione toracica varia più di notte - spesso immersione ben al di sotto della tariffa al minuto che è necessario far circolare correttamente il sangue - che durante gli sforzi di rianimazione durante il giorno, e soccorritori si fermarono a lungo quando si passa tra le compressioni toraciche e shock di defibrillazione di notte.

"Il nostro studio rivela un fattore importante per spiegare perché, come studi precedenti hanno dimostrato, i pazienti che hanno arresti cardiaci negli ospedali durante le ore diurne hanno maggiori probabilità di sopravvivere", dice l'autore senior Benjamin Abella, MD, MPhil, un assistente professore di medicina d'urgenza e direttore di ricerca clinica nel centro di Penn per rianimazione Science. "Questi risultati suggeriscono che una maggiore attenzione alla formazione di emergenza clinica e personale di notte può essere un modo importante per migliorare la sicurezza in ospedale e gli esiti dei pazienti."




Gli autori hanno studiato 173 arresti cardiaci avvenuti in contesti non-terapia intensiva nel corso di due anni presso tre ospedali di insegnamento urbani. Rianimazione sforzi sono stati monitorati mediante un dispositivo che rileva profondità di compressione e tassi durante CPR e la durata delle pause durante tentativi di defibrillazione. I risultati hanno mostrato che il tasso di compressione toracica media era più bassa durante rianimazioni che hanno avuto luogo durante la notte, 11:00-7:00, rispetto a quelli durante il giorno - 102 compressioni al minuto, con tassi che variano tra 86 e 118, rispetto a 107, con varianza tra 100 e 114. Un centinaio di compressioni toraciche al minuto è la velocità consigliata, e la ricerca precedente dimostra che quando le compressioni vengono eseguite a tassi più bassi, i pazienti sono più probabilità di morire o di subire danni permanenti al cervello dalla prolungata mancanza di ossigeno. Inoltre, i ricercatori hanno osservato che i membri del personale sembravano muoversi più lentamente quando si alternano tra le compressioni toraciche e la defibrillazione durante rianimazioni notte - hanno smesso di compressioni per una media di 15,8 secondi prima pazienti scioccanti di notte, contro 11,9 secondi durante il giorno, e per 4,6 vs 2,8 secondi dopo pazienti scioccanti.

Tra i fattori che gli autori dicono possono influenzare la variabilità nella qualità CPR tra notte e giorno: stanchezza, livelli di personale più bassi, e la mancanza di supervisione da parte dei medici di supervisione, che sono meno probabilità di essere presente durante rianimazioni di notte. Ma Abella dice queste disparità potrebbero essere affrontati con una varietà di interventi, tra cui un uso più diffuso di arresto simulato trapani eventi cardiaci, dispositivi che monitorano la qualità CPR e fornire un feedback in tempo reale, debriefing personale, in seguito rianimazioni, e più controllo coinvolgimento medico in arresto cardiaco cura.

"Anche se questi risultati mostrano una disparità nella cura pazienti con arresto cardiaco possono ricevere durante la notte, ora abbiamo una risposta su dove concentrare i nostri sforzi per garantire meglio la sicurezza dei pazienti in tutto il giorno," dice.

Altri autori dello studio includono Sarah Perman, MD, Douglas Smith, Marion Leary, RN, e Lance Becker, MD, presso l'Università della Pennsylvania, e Noah Swann e Dana Edelson, MD presso l'Università di Chicago.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha