Quando è un feto in grado di sopravvivere al di fuori dell'utero?

Giugno 1, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La condizione, nota come la restrizione della crescita intrauterina (IUGR), chiede ai medici di utilizzare gli ultrasuoni per monitorare la salute di un bambino e di determinare il momento migliore per la consegna. Ma queste misure sono spesso incomplete, e ostetrici hanno dovuto fare affidamento su ipotesi plausibili sulla forza del sistema circolatorio di un feto.

Ora, grazie a una nuova ricerca dell'Università di Tel Aviv, i bambini IUGR avranno una migliore possibilità per una vita sana.




Prof. Ofer Barnea del Dipartimento TAU di Ingegneria Biomedica, in collaborazione con il Prof. Jacob Bar dalla Wolfson Medical Center, coppie modelli matematici con informazioni sulla fisiologia di un bambino all'interno del grembo materno. Combinando ultrasuoni con potenti algoritmi basati su dati reali, pediatri ottenere dati critici sullo sviluppo del sistema circolatorio del feto, in modo che possano determinare quando il bambino è abbastanza forte per sopravvivere da sola.

"I bambini con esperienza IUGR di stress e di crescita restrizioni all'interno del grembo materno", spiega il Prof. Barnea. "I medici devono valutare la loro crescita, ma attualmente fare affidamento su dati parziali dai sistemi ad ultrasuoni. Se lasciano il bambino dentro troppo a lungo, si può soffrire di danni cerebrali. D'altra parte, dobbiamo essere sicuri suo cuore è forte abbastanza per sopravvivere al di fuori dell'utero. "

Aggiungendo il tutto

Squadra del Prof. Barnea di ingegneri biomedici e medici fornisce un modo per i medici di tutto il quadro "vedere" in modo da migliorare le decisioni mediche possono essere fatte.

"Siamo in grado di dimostrare i medici matematicamente ciò che l'occhio umano non può vedere", dice il Prof. Barnea. "Il nostro sistema integra i dati osservabili con modelli matematici del feto di circolazione o del neonato."

Prof. Barnea sta attualmente sviluppando la tecnologia in una nuova direzione con il Prof. William P. Santamore di Temple University e Ospedale per bambini di Nemours di gestire e ottimizzare le riparazioni chirurgiche nei neonati con malformazioni cardiache. E un giorno potrebbe essere disponibile per il trattamento di adulti.

"Si tratta di un importante progresso nella medicina pediatrica", spiega il Prof. Santamore. "Misuriamo i dati che sono disponibili dai bambini e fornire al computer per stimare la pressione, il flusso e altri parametri che non possono essere altrimenti accessibili nel loro piccoli cuori."

Il sistema è stato sviluppato per trattare la sindrome del cuore sinistro ipoplasico, una condizione in cui il lato sinistro del cuore non funziona. Se non catturati subito, le conseguenze possono essere terminale. Oggi, i medici medicate con prostaglandine e poi operare. Ma dal momento che le misurazioni del flusso di sangue al polmone della preemie o neonato non sono possibili, è difficile per loro sapere come ottimizzare la distribuzione del flusso e gestire il bambino.

L'equazione per una consegna sicura

Modello matematico del Prof. Barnea del sistema cardiovascolare del bambino fornisce queste informazioni ai medici curanti cardiopatie congenite, e ha già cambiato il modo in cui la salute di questi bambini è gestita. "Stiamo combinando questi risultati fisiologici di base con un modello matematico più sofisticato di circolazione nei neonati, adattandolo al singolo paziente sulla base dei dati in linea di misura", dice.

"Si tratta di una migliore medicina e una migliore assistenza sanitaria. Vogliamo anche un minor numero di difetti di nascita e di migliori tassi di sopravvivenza," Prof. Barnea, un inventore di altri dispositivi diagnostici Ostetricia/Ginecologia, aggiunge. Le sue pubblicazioni in questo campo sono l'American College of Cardiology Journal e Circulation.

Gli scienziati sperano di sviluppare il loro nuovo strumento IUGR come monitor al posto letto in base ai dati reali. Gli studi di fattibilità sono in corso, e lo strumento potrebbe trovare la sua strada in ospedali in soli due anni.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha