Quando 'aggancio' ceppi influenzali noti progenie pericoloso può provocare

Maggio 4, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Certo, i virus in realtà non hanno sesso, ma l'Università del Maryland virologo Daniel Perez, che ha diretto il nuovo studio, dice nuovi virus pandemici sono formate principalmente attraverso un processo chiamato riassortimento, che può essere meglio descritta come la riproduzione sessuale virale. "In riassortimento, due virus entrano nella stessa cella, il loro materiale genetico è misto e nuovi virus geneticamente distinte emergono", spiega Perez, professore associato presso il VA-MD Collegio Regionale di Medicina Veterinaria, Maryland Campus.

Secondo Perez ei suoi colleghi molti fattori sono coinvolti nella fattibilità di nuovi virus che derivano da riassortimento, ma il più importante è la compatibilità dei loro due insiemi di geni virali per lavorare insieme per formare prole funzionale. L'importanza del riassortimento nella generazione di virus con potenziale pandemico, dicono gli scienziati, è stato dimostrato nel 2009, quando una influenza H1N1 (pH1N1) nuovo virus ha causato la prima pandemia influenzale in 40 anni. Questo virus è stato identificato come il prodotto di un tre vie riassortimento, tra aviaria, suina, e virus dell'influenza umana.




Nel loro studio, i ricercatori hanno esaminato la compatibilità del 2009 pandemia di virus pH1N1 - che ha alcune caratteristiche genetiche che possono permettere a riassortirsi più facilmente di altri virus influenzali - con un ceppo di influenza conosciuto come H9N2.

Pubblicato negli Atti della National Academy of Sciences (PNAS), la settimana di luglio 4-8, questa nuova ricerca si basa su precedenti risultati di Perez e il suo team di comunicabilità accresciuta del virus H1N1, così come il loro lavoro sulla comunicabilità airborne di H9N2. E aggiunge conoscenza che possono avanzare sforzo di lunga data della medicina moderna per imparare a prevedere quando sorgeranno virus pandemici influenzali. Uno sforzo che negli ultimi anni si è concentrata sullo studio di H5, H7 e H9 sottotipi di virus influenzali, perché tutti questi occasionalmente infettano gli esseri umani e, in caso di virus H5, può causare malattie significative e la morte.

Per il loro studio PNAS, i ricercatori hanno creato quattro virus reassortant con uno o due geni del virus H9N2 e il resto dei geni da pH1N1. Essi utilizzati due diversi virus H9N2 per fornire i geni. Uno era un tipico H9N2 isolato da un uccello in Asia. L'altro era un isolato aviaria che era stato adattato per infettare e trasmettere nei mammiferi.

Perez e colleghi hanno esaminato le caratteristiche di crescita di questi quattro virus e anche la loro infettività e trasmissibilità in furetti. I furetti sono utilizzati come modello per le infezioni umane in quanto sono sensibili agli stessi virus e mostrano segni simili di infezione. Tutti e quattro i virus sono stati in grado di crescere a livelli relativamente elevati nelle cellule in coltura. Allo stesso modo tutti e quattro i virus infetti furetti e ha mostrato segni simili della malattia e di livelli di replicazione. Inoltre, erano tutti in grado di trasmettere al furetti alloggiati nella stessa gabbia e lasciati contatto fisico. Infine, tre dei quattro virus sono stati in grado di trasmettere al furetti che sono stati separati fisicamente ma condividevano la stessa aria.

I nuovi risultati sono importanti per diverse ragioni secondo Perez. "Il nostro è il primo studio a dimostrare la trasmissione respiratoria di un virus reassortant H9 nei mammiferi senza previa adattamento. Questo è importante perché un nuovo virus deve essere in grado di trasmettere per via respiratoria di influenzare la popolazione umana in modo significativo. In secondo luogo, adattando alcuni dei geni per ospiti mammiferi permette di infezione e la trasmissione più efficiente. Infine, questi studi indicano che i sottotipi di influenza pH1N1 e H9N2 sono altamente compatibile per riassortimento con l'altro. E questo significa che la compatibilità esiste il potenziale per l'emergere di una pandemia di influenza H9. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha