Rattlesnake tipo veleni usati dai batteri Superbug per sconfiggere i nostri Difese

Giugno 7, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le colonie di superbatteri ospedalieri possono fare veleni simili a quelli trovati in veleno di serpente a sonagli per attaccare le difese naturali del nostro organismo, gli scienziati sentirono 8 settembre 2008) al meeting della Society for General Microbiology di autunno che si terrà presso il Trinity College di Dublino.

Le tossine sono prodotti da comunità di superbug dell'ospedale Pseudomonas aeruginosa chiamati biofilm, che sono fino a mille volte più resistenti agli antibiotici di cellule batteriche singoli free-floating.

"Questa è la prima volta che qualcuno ha dimostrato con successo che il modo in cui i batteri crescono - sia come biofilm, o vivere come individui - influenza il tipo di proteine ​​che possono secernere, e quindi come pericoloso possono potenzialmente essere per la nostra salute," afferma il dottor Martin Welch presso l'Università di Cambridge, Regno Unito.




"Le malattie acute causate da batteri possono avanzare ad un ritmo impressionante e test hanno associato questo tipo di malattia con batteri fluttuanti. Tali bug free-floating spesso secernono veleni ed enzimi che danneggiano i tessuti per abbattere le nostre cellule, contribuendo al modo in cui il malattia si sviluppa, quindi è naturale per colpa loro. Al contrario, le infezioni croniche o di lunga durata sembrano essere associati con biofilm, che si pensava di essere molto meno aggressivo ", dice il dottor Welch.

Le scoperte del team di ricerca sono molto importanti per il NHS, che spende milioni di sterline ogni anno per combattere le infezioni batteriche croniche a lungo termine, che sono incredibilmente difficili da trattare.

"Per esempio, queste infezioni croniche da batteri sono oggi la principale causa di morte e di disabilità grave nei pazienti affetti da fibrosi cistica - che è il più comune letale malattia ereditaria nel Regno Unito e colpisce circa 8.000 persone", spiega Welch.

In fibrosi cistica il difetto gene significa che le persone sono molto sensibili a un particolare gruppo di batteri opportunisti compreso Pseudomonas aeruginosa, che è uno dei tre principali superbatteri ospedalieri. Trattamento antibiotico aggressivo di solito può controllare l'infezione in chi soffre di fibrosi cistica, ma alla fine lo sforzo diventa completamente resistente agli antibiotici, portando ad insufficienza respiratoria e morte, spesso mentre ancora trentenni.

"Pensiamo che i batteri nei polmoni di una fibrosi cistica della vittima sono in parte vivono in comunità chiamate biofilm, e anche se gli scienziati medici hanno studiato le proprietà fortemente resistenti agli antibiotici, pochissima ricerca è stato fatto per indagare qualsiasi contributo attivo biofilm potrebbero avere in causa malattie, in primo luogo ", afferma il dottor Welch.

Una opinione diffusa è che i biofilm fungono da serbatoi di batteri che fanno relativamente poco male; sono lì semplicemente sedersi. Il pericolo principale è pensato per essere da "fioriture" di cellule viventi liberi che talvolta staccarsi dal biofilm e causano periodi di scarsa funzionalità polmonare nei pazienti con fibrosi cistica. "In questo scenario, ne consegue che i batteri in un biofilm produrranno meno sostanze chimiche che provocano la malattia rispetto alle cellule a vita libera dello stesso tipo di batteri, che è una previsione che possiamo verificare", spiega Welch. "Abbiamo scoperto che, a differenza di aspettativa, biofilm effettivamente producono sostanze chimiche nocive. Tuttavia, il tipo di enzimi e le tossine del tessuto di degradazione da parte del biofilm di batteri differiscono da quelli prodotti da bug free-floating, che possono aiutarli a sopravvivere attacchi dal nostro sistema immunitario. "

Inoltre, gli scienziati hanno scoperto che i batteri biofilm possono produrre una proteina che la loro analisi suggerisce è simile a uno degli ingredienti attivi in ​​rattlesnake veleno. Nel caso di veleno di serpente a sonagli proteina induce le cellule ospiti di suicidarsi e morire, che è uno dei motivi per cui i morsi di serpente a sonagli sono così pericolose. Il team di ricerca sta studiando la proteina per vedere se funziona nello stesso modo.

Inoltre gli scienziati hanno riscontrato che il grilletto per i batteri per iniziare a produrre questi fattori di virulenza supplementare è attivata molto poco dopo il biofilm comincia a formarsi. Una volta che gli scienziati hanno completamente identificati i fattori di virulenza creati dai batteri biofilm, le proteine ​​ed enzimi possono essere mirati a sviluppare farmaci per una varietà di usi, compreso il trattamento di superbatteri ospedalieri, cancro e fibrosi cistica.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha