Recentemente molecola scoperta potrebbe fornire farmaci per il trattamento di malattie

Maggio 14, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ricercatori Kansas State University hanno scoperto una molecola che può essere in grado di fornire farmaci all'interno del corpo per curare le malattie.

Per la prima volta, i ricercatori hanno progettato e realizzato una vescicola membrana delimitata formata interamente di peptidi - molecole costituite da aminoacidi, i mattoni delle proteine. La membrana potrebbe servire come un nuovo sistema di consegna della droga per trattare in modo sicuro il cancro e le malattie neurodegenerative.

Uno studio condotto da John Tomich, professore di biochimica presso la Kansas State University, è stato pubblicato sulla rivista PLoS One in settembre, e un brevetto per la scoperta viene sospeso.




I peptidi sono un insieme di molecole ramificate autoassemblanti costituiti di aminoacidi presenti in natura. Le proprietà chimiche di un peptide che creano una vescicola Tomich descrive come una bolla: Esso è costituito da una membrana sottile ed è internamente cavo. Creato in una soluzione acquosa, la bolla è riempita con acqua invece di aria.

I peptidi - o bolle - possono essere effettuate in una soluzione contenente un farmaco o di altra molecola che diventa incapsulato come assembla peptide, ottenendo un composto in trappola, molto simile a una capsula di gelatina contiene over-the-counter rimedi per via orale. Le vescicole peptidi potrebbero essere trasportate ad opportune cellule nel corpo per il trattamento di malattie e minimizzare i potenziali effetti collaterali.

"Vediamo questo come un nuovo modo di fornire qualsiasi tipo di molecole alle cellule," ha detto Tomich. "Sappiamo che in alcune malattie sottopopolazioni di cellule sono andato storto, e vorremmo essere in grado di indirizzare specificamente loro invece di attaccare ogni cellula, compresi quelli sani."

La scoperta potrebbe migliorare la terapia genica, che ha il potenziale di curare le malattie, sostituendo le cellule malate con quelle sane. La terapia genica è in fase di sperimentazione in studi clinici, ma la sfida più grande è il modo migliore per fornire i geni.

I metodi includono cellule con un virus viene iniettato nel corpo, e liposomi - composti grassi - che trasportano i geni. Tuttavia, questi metodi possono presentare alcuni problemi.

Quando viene utilizzato un virus, il sistema immunitario del corpo può attaccare il virus o causare un tumore. Sistemi a base di lipidi possono causare l'infiammazione e possono non correttamente legarsi alle cellule.

I peptidi creati dai ricercatori Kansas State University hanno vantaggi rispetto ai loro omologhi di lipidi. I peptidi hanno migliorato la stabilità e la durata nel tempo, sono più facile e veloce per creare, e potrebbero essere consegnati ad una specifica area del corpo.

I peptidi possono essere progettati per avere la possibilità di individuare cellule, tessuti o organi, tumori, e per incapsulare reagenti chimici, gli anticorpi, le tossine e gli inibitori, Tomich detto.

"Non abbiamo nemmeno cominciare a conoscere tutte le possibili applicazioni per questa scoperta", ha detto. "Prevediamo che molti prodotti potrebbero essere confezionato e consegnato con questi peptidi."

Finanziamento parziale per lo studio è venuto dalla Kansas State University Johnson Cancer Research Center, National Institutes of Health e del Giappone Società per la Promozione della Scienza.

Collaboratori Kansas State University includono Sushanth Gudlur, mag 2012 laurea di dottorato in biochimica, che per primo ha pubblicato i risultati di una tesi di laurea; Pinakin Sukthankar, studente di dottorato in biochimica; Jian Gao, ex borsista post-dottorato nel dipartimento di biochimica; Luz Adriana Avila Flores, laureato assistente di ricerca nel dipartimento di biochimica; Yasuaki Hiromasa, professore assistente di ricerca di biochimica; e Jianhan Chen, assistente professore di biochimica. Takeo Iwamoto della University School of Medicine Jikei in Giappone è stato anche un collaboratore.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha