Recentemente proteina identificata possono inibire il virus dell'epatite

Maggio 29, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una famiglia di recente identificazione di proteine ​​può inibire la replicazione del dell'epatite B (HBV) e C (HCV) virus dicono i ricercatori dalla California. I loro risultati appaiono nel numero di marzo 2005 del Journal of Virology.

Epatite B (HBV) e C (HCV) sono virus che infettano il fegato, e in alcuni casi possono causare insufficienza epatica che ha richiesto un trapianto di sopravvivenza. L'interferone proteina prodotta da cellule animali quando sono invase da virus, viene rilasciato nel sangue o fluido intercellulare per indurre le cellule sane per produrre un enzima che contrasta l'infezione. Una classe di interferoni (alfa) è usato per trattare l'infezione cronica da HBV e HCV. C'è un vaccino disponibile per prevenire la diffusione di HBV, ma non HCV.




Nello studio, una nuova classe di interferoni, interferone lambda, è stato testato per la sua capacità di inibire la replicazione di HCV e HBV. I risultati hanno mostrato il 90% di inibizione di HBV dopo ventiquattro ore e 90-99% di inibizione a cinque giorni dopo il trattamento dell'HCV.

"Abbiamo dimostrato qui che la replica di HBV e HCV è sensibile alle attività antivirale dell'interferone lambda", dicono i ricercatori. "Questi risultati suggeriscono la possibilità che l'interferone lambda possono essere terapeuticamente utili nel trattamento di HBV cronica o infezione da HCV."

(. MD Robek, BS Boyd, FV Chisari 2005. Lambda interferone inibisce l'epatite B e la replicazione del virus C Journal of Virology, 79. 6:.. 3851-3854)

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha