Recettore per il virus Ebola identificato

Giugno 20, 2015 Admin Salute 0 13
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

"Questo è il primo recettore identificato per i virus Ebola e Marburg", ha dichiarato Wendy Maury, Ph.D., professore associato di microbiologia presso l'University of Iowa Roy J. e Lucille A. Carver College of Medicine e autore senior studio. "Questo è importante, perché se è possibile identificare e comprendere il primo passo per l'infezione - come il virus entra nelle cellule -. Allora forse si può prevenire l'infezione da nipping sul nascere"

Virus Ebola e Marburg causa febbre emorragica in esseri umani e altri primati. Per alcuni ceppi, infezione può portare alla morte in 50 al 90 per cento dei casi, e non vi è alcuna cura o trattamento efficace. I risultati sono stati pubblicati online nella settimana del 2 maggio negli Atti della National Academy of Sciences Early Edition.




Maury ha guidato un team multidisciplinare che comprende i colleghi provenienti da quattro dipartimenti UI nonché i collaboratori presso il National Institute of Dental Research e craniofacciale (NIDCR) a Bethesda, Md., University of Texas Medical Branch a Galveston, Texas, e Biogen Idec, a Cambridge , Mass.

I ricercatori hanno utilizzato un nuovo approccio basato bioinformatica, sviluppato da John Chiorini a NIDCR, ad identificare una proteina chiamata TIM-1 come un recettore per i virus Ebola e Marburg. Successivi esperimenti hanno dimostrato che sia Ebola e Marburg virus utilizzano TIM-1 è un recettore per infettare le cellule.

Lo studio ha anche mostrato che TIM-1 proteina è ampiamente espresso sulle cellule epiteliali che rivestono vari tessuti del corpo, comprese le superfici mucose delle vie respiratorie e agli occhi.

Maury ha osservato che questi luoghi sono coerenti con alcuni dei modi in cui il virus Ebola è pensato per essere trasmesso - l'inalazione di goccioline di aerosol e il contatto mano-occhio.

Un ulteriore collaborazione con Paul Rennert, Ph.D., a Biogen Idec, una società biotech con sede a Cambridge, Mass., A condizione che la squadra con anticorpi mirati a TIM-1 e il team ha scoperto che uno di questi anticorpi, ARD5, molto efficace blocchi Ebola e Marburg virus l'ingresso nelle cellule.

Infine, il lavoro svolto da Robert Davey, Ph.D., in un BSL-4 lab (il più alto livello di biocontenimento) presso l'Università del Texas Medical Branch verificato che il ARD5 blocchi anticorpi infezione da Ebola Zaire contagioso virus nelle cellule che esprimono la TIM proteine ​​-1.

I risultati suggeriscono che essere in grado di bloccare l'ingresso di Ebola in cellule epiteliali, magari con una versione compatibile con umana dell'anticorpo ARD5, potrebbe fornire un modo per prevenire l'infezione iniziale e potenzialmente limitare la diffusione della malattia durante un'epidemia.

È importante sottolineare che lo studio ha rilevato che TIM-1 proteina non è espressa su tutti i tipi di cellule che vengono infettati da Ebola e Marburg.

"E 'chiaro che ci sono altri recettori per Ebola perché mentre TIM-1 si trova su un numero di cellule epiteliali del corpo, non si trova in alcuni tipi di cellule importanti che vengono infettati da Ebola", ha detto Maury. "In definitiva, cellule epiteliali non sono importanti un obiettivo per il virus come alcuni altri tipi di cellule, ma possono essere il primo punto di ingresso per Ebola, in modo che possano fornire un condotto che consente Ebola accesso a tali altre cellule all'interno del corpo."

Il gruppo di ricerca comprendeva anche il primo autore Andrew Kondratowicz, uno studente laureato UI, e ricercatori UI Paul McCray; Nicholas Lennemann; Patrick Sinn; Catherine Hunt; Sven Moller-Tank; David Meyerholz; Robert Mullins; Melinda Brindley e Lindsay Sanderfeld nonché Kathrina Quinn e Melodie Weller al NIDCR.

Lo studio è stato finanziato in parte da sovvenzioni dal National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha