Recupero per le madri con depressione

Giugno 8, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli scienziati dell'Università di Liverpool hanno sviluppato un programma di terapia per curare la depressione nelle donne nei paesi in via di sviluppo.

Anche se la depressione è un grave problema di salute a livello mondiale, gli esperti dicono che il suo impatto è maggiore nei paesi in via di sviluppo, dove l'80% della popolazione vive. Spesso non ci sono risorse disponibili per il trattamento di chi soffre.

Professor Atif Rahman dalla Scuola di popolazione, comunità e scienze comportamentali ha sviluppato un programma di terapia, mentre lavorava come Wellcome Trust carriera Fellow in Medicina Tropicale di Rawalpindi, Pakistan.




"La depressione è una delle principali cause di malattia mentale in tutto il mondo e quando la condizione colpisce mamme con neonati, può portare a gravi conseguenze", dice. "Gli impatti sono a basso peso alla nascita, scarsa crescita, diarrea frequente e la madre non aver garantito il bambino sia correttamente immunizzati. Queste condizioni tendono a rimanere non trattato in paesi come il Pakistan, dove solo una frazione del bilancio del governo è speso per la salute.

Il programma, che è stato progettato per essere integrato nel lavoro di routine di ordinari operatori sanitari a base di villaggio, è stato testato in Rawalpindi. Operatori sanitari comunitari che visitano le donne incinte sono addestrati ad utilizzare i principi della terapia cognitivo-comportamentale come trattamento. I pazienti frequentano sessioni ogni settimana nell'ultimo mese di gravidanza, seguita da tre sessioni nel primo mese post-natale, e nove sessioni mensili successivi.

Il più grande studio del trattamento della depressione con operatori sanitari di comunità da qualsiasi paese del mondo in via di sviluppo ha coinvolto 903 mamme - 463 dei quali erano nel gruppo di terapia. Le madri di questo gruppo di controllo sono stati il ​​doppio di probabilità di essere depressi come quelli dati della terapia dopo sei e 12 mesi.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha