Regadenoson è sicuro, efficace per l'uso in pazienti sottoposti a trapianto di cuore, secondo uno studio

Giugno 23, 2016 Admin Salute 0 11
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il regadenoson farmaco è sicuro e presenta meno effetti collaterali rispetto al farmaco convenzionale utilizzato durante un test di stress cardiaco nucleare di pazienti sottoposti a trapianto di cuore, secondo uno studio di Henry Ford Hospital.

I ricercatori dicono che i 25 pazienti dello studio non hanno avuto effetti collaterali negativi come anormalmente bassa pressione sanguigna o battito cardiaco lento quando regadenoson è stato utilizzato durante la prova da sforzo.

Inoltre, i pazienti hanno mostrato segni di blocco cardiaco, una condizione in cui il segnale dalla camera superiore del cuore è compromessa o non trasmette.




Adenosina, il farmaco convenzionale utilizzato durante un test di stress cardiaco nucleare, è noto per provocare vertigini, svenimenti e palpitazioni cardiache nei pazienti, così come l'alta incidenza di blocchi cardiaci.

"Crediamo regadenoson per essere un farmaco sicuro e ben tollerato per questo gruppo specializzato di pazienti senza causare problemi significativi cardiaci avversi", dice Karthik Ananth, MD, un cardiologo Henry Ford e autore senior dello studio.

Lo studio è stato presentato 14 Marzo al 59 ° annuale dell'American College of Cardiology Scientific Sessions in Atlanta.

Più di 2.000 trapianti di cuore vengono eseguite ogni anno negli Stati Uniti. In Michigan, 90 pazienti sono attualmente in attesa di un trapianto di cuore. Henry Ford Hospital è uno dei soli tre ospedali in Michigan che eseguono trapianti di cuore.

Lo studio Henry Ford è il primo ad oggi per esaminare in particolare il profilo di sicurezza di regadenoson nei pazienti sottoposti a trapianto di cuore per vedere se sarebbe rivelarsi un'alternativa migliore per adenosina, che per lungo tempo è stato utilizzato durante un test di stress nucleare per valutare il sangue di un paziente navi per blocchi dopo un trapianto di cuore.

Prima di ricerca nella popolazione generale ha dimostrato regadenoson di essere sicuro e causare alcuni effetti collaterali per l'uso nella valutazione della malattia coronarica, che ha portato alla sua approvazione per l'uso in test di stress nel 2008.

Lo studio è stato avviato e il medico non ha ricevuto finanziamenti esterni.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha