Reumatismi: scienziati migliorano artrite trattamenti

Aprile 17, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Insieme ai colleghi della comunità scientifica malattie reumatiche internazionale, scienziati del Charitй - Universitдtsmedizin Berlino hanno presentato un nuovo approccio terapeutico per il trattamento dell'artrite reumatoide (RA), una forma cronica di infiammazione delle articolazioni. Il nuovo studio terapia è stata soprattutto rivolta a pazienti che hanno mostrato alcuna risposta adeguata al trattamento convenzionale con tumore necrosis factor-diretto reagenti (anti TNF). Il nuovo approccio rappresenta una forma combinata di trattamento con il farmaco Methotrexat e tofacitinib.

I risultati sono stati recentemente pubblicati sulla rivista medica The Lancet.

L'artrite reumatoide è una diffusa malattia autoimmune in cui i processi infiammatori duraturi causano dolore forte e gradualmente distruggere le articolazioni dei pazienti affetti. Nella maggior parte dei pazienti con artrite reumatoide, c'è un maggiore livello di una certa citochina nel corpo, il cosiddetto tumore necrosis-factor (TNF). Questo mediatore è formato da cellule immunitarie, ed è, tra gli altri fattori responsabili dei sintomi dolorosi. Il trattamento con farmaci anti-TNF neutralizza gli effetti del TNF segnale e quindi allevia le sofferenze delle persone colpite. Tuttavia, se un tale trattamento mostrare alcun effetto, poi metodi di trattamento alternativo devono essere applicate. Nel corso di uno studio di sei mesi, 399 pazienti in 13 paesi hanno partecipato, che erano affetti da moderata a grave forma di artrite reumatoide. Essi sono stati tutti trattati con una combinazione di Methotrexat, un farmaco standard per il trattamento di RA e tofacitinib, un nuovo tipo di farmaco che può essere somministrato per via orale come compresse. Tofacitinib è un inibitore della chinasi, che inibisce gli enzimi speciali che sono coinvolti nelle reazioni infiammatorie nei pazienti con artrite reumatoide. Quando i cosiddetti chinasi Janus sono inibiti, reazioni immunitarie dolorose sono ridotti.




Questo studio ha mostrato che la combinazione di Methotrexat e tofacitinib ha ia elevata efficacia nel trattamento di RA, anche in pazienti che non hanno reagito al trattamento standard dei casi gravi con agenti anti-TNF. Dopo sei mesi, la somministrazione aggiuntiva del nuovo farmaco ha portato ad un miglioramento dei sintomi iniziali in più della metà dei pazienti. Questo significava che le condizioni di dolorosa infiammazione articolare possono essere efficacemente trattati con questo farmaco, anche nei casi che erano stati refrattari al trattamento anti-TNF.

Prof. Burmester, il Principal Investigator dello studio vede i risultati come un'alternativa altamente efficace nel trattamento dell'artrite reumatoide. Come passo successivo, esami a lungo termine sono da avviare, al fine di registrare l'efficacia e la compatibilità nonché eventuali rischi della nuova terapia combinata.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha