Ricchezza più elevati con gli rischio di ictus inferiore Dal Età 50 A 64

Giugno 1, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Ricchezza maggiore è legata ad un minor rischio di ictus negli americani di età compresa tra i 50 ei 64 anni, ma non prevede tratti in quelli oltre i 65 anni, i ricercatori hanno riportato in Stroke: Journal of American Heart Association.

"Abbiamo confermato che abbassano la ricchezza, istruzione e reddito sono associati ad un aumento della corsa fino a 65 anni, e la ricchezza è il più forte predittore di ictus tra i fattori che abbiamo guardato," ha dichiarato Mauricio Avendano, Ph.D., co-autore del studio. "Dopo 65 anni, l'associazione di istruzione, reddito e della ricchezza con corsa sono molto deboli, e la ricchezza non prevedere chiaramente ictus".

Questo è il primo studio per valutare i modelli di età di ricchezza, reddito e istruzione delle disparità in incidenza di ictus in un campione nazionale di anziani americani. E 'anche il primo studio riferendo che lo stato di ricchezza predice l'incidenza di ictus indipendentemente dal reddito e di istruzione, ha detto Avendano, ricercatore in sanità pubblica presso l'Erasmus Medical Center di Rotterdam, Paesi Bassi.




Ictus nuovi e ricorrenti colpiscono circa 780.000 residenti negli Stati Uniti ogni anno; circa il 27 per cento degli ictus si verifica prima dei 65 anni, secondo le statistiche dell'American Heart Association.

Mentre gli studi precedenti hanno associato lo status socio-economico più basso con più elevato rischio di ictus, pochi dati esistono sul legame tra stato socioeconomico e il rischio di ictus negli anziani. La ricerca precedente basata anche su informazioni incomplete sulle risorse finanziarie.

In questo studio, Avendano e co-autore M. Maria Glymour, Sc.D., differenziato tra le entrate (la retribuzione annuale di tutti i membri della famiglia) e la ricchezza (il totale di tutte le attività finanziarie e delle abitazioni - come money- ereditato meno il passività).

"La ricchezza riflette più completo sia guadagni permanente e trasferimenti intergenerazionali, e aumenta l'accesso alle cure mediche e altre risorse materiali e psicosociali", ha detto Avendano.

I ricercatori hanno analizzato i dati di 19.445 partecipanti al corso dell'Università del Michigan Salute e Retirement Study (HRS), che esamina gli americani di età 50 anni e più ogni due anni. I partecipanti erano liberi tempi quando sono entrati nello studio, nel 1992, 1993 o 1998. Durante una media di 8,5 anni, 1.542 persone nello studio ha subito un ictus.

I ricercatori hanno diviso i livelli di ricchezza di tutti i partecipanti in sei categorie, e li rispetto a quelle del percentile -89th 75 °. Il gruppo percentile 75-89th rappresenta coloro nel più alto dei gruppi di ricchezza o di reddito, ma esclude eventuali valori anomali tra i più ricchi - o l'ultra ricchi.

I ricercatori hanno trovato che il 10 per cento con la ricchezza più basso aveva tre volte il rischio di ictus all'età di 50 anni a 64, rispetto a quelli del percentile 75-89th. Tuttavia, all'età di 65 anni e più, il rischio di ictus non era significativamente differente tra i due gruppi di ricchezza per gli uomini o le donne.

"Ci aspettavamo la ricchezza di essere un forte predittore di ictus negli anziani", ha detto Avendano. "Siamo rimasti sorpresi di vedere che non era associata con corsa oltre i 65 anni"

Gli autori hanno notato che molti residenti negli Stati Uniti raggiungono i 50 anni con poche attività finanziarie.

"La mancanza di risorse materiali stessi, e in particolare la ricchezza, sembrano influenzare fortemente le possibilità delle persone di avere un primo colpo", ha detto Avendano. "Dal punto di vista della salute pubblica, ciò significherebbe che diminuendo il grande divario di ricchezza a 50-64 anni potrebbe anche contribuire a ridurre le grandi disparità di ictus. Tuttavia, la diminuzione della ricchezza disuguaglianze richiede trasformare le politiche strutturali di là del sistema sanitario che mirano a ridistribuire il reddito e ricchezza a beneficio dei membri più svantaggiati della società. "

Tra gli altri risultati dello studio:

  • Lower ricchezza, reddito e istruzione in quelle 50-74 anni sono stati associati con una maggiore prevalenza di alta pressione sanguigna, il fumo, scarsa attività fisica, peso eccessivo, il diabete e le malattie cardiache - tutti i fattori di rischio per ictus.
  • Sebbene l'istruzione superiore previsto un rischio di ictus più basso tra 50-64 anni di età, il rischio non è stato significativo dopo i ricercatori hanno aggiustati per reddito e della ricchezza.
  • L'educazione non è risultato associato a rischio di ictus più basso dopo i 65 anni.

Avendano e Glymour detto sopravvivenza selettiva può spiegare la mancanza di associazione in quelli oltre i 65 anni: I soggetti con bassa ricchezza muoiono prima rispetto ai loro omologhi più ricchi; quelli che sopravvivono in età avanzata sono una selezione dei più sani.

"Così, la sopravvivenza selettiva potrebbe indebolire artificialmente l'associazione tra ricchezza e ictus", ha detto Avendano. "Ci aspettavamo questo effetto di selezione per essere meno marcato per la ricchezza che per reddito e istruzione, ma i nostri risultati suggeriscono tutti gli indicatori di stato socioeconomici possono essere suscettibili all'effetto".

Gli autori hanno notato eventuali limitazioni allo studio: dati corsa auto-riportati possono essere imprecisi; Fattori di rischio di alcuni pazienti possono essere dichiarate erroneamente; e gli effetti diretti di reddito, ricchezza e istruzione possono essere stati sottovalutati perché gli autori regolati contemporaneamente per loro.

"Sono necessarie ulteriori ricerche per capire il motivo per cui l'effetto di ricchezza, reddito e istruzione sulla corsa è meno chiaro oltre i 65 anni e il ruolo della sopravvivenza selettiva", ha detto Avendano.

Il National Institute on Aging ha finanziato lo studio e la Robert Wood Johnson Foundation Salute e Società Scholars Program ha fornito il supporto per Glymour.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha