Ricerca I ricercatori per prime radici di disturbi psichiatrici

Aprile 29, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I neonati le cui madri sono state esposte durante la gravidanza ad uno qualsiasi di una varietà di fattori di stress ambientali - come traumi, malattie, e abuso di alcool o di droghe - diventano suscettibili a vari disturbi psichiatrici che frequentemente si presentano più tardi nella vita. Tuttavia, è stato chiaro come questi fattori di stress colpiscono le cellule del cervello in via di sviluppo prenatale e danno luogo a condizioni come la schizofrenia, il disturbo da stress post-traumatico, e alcune forme di autismo e disturbi bipolari.

Ora, i ricercatori della Yale University hanno identificato un meccanismo molecolare unica nel cervello in via di sviluppo che mette in luce come le cellule possono andare storto quando esposti ad una varietà di insulti ambientali. I risultati, che saranno pubblicati nel numero di maggio 7 della rivista Neuron, suggeriscono che i diversi tipi di stress prenatale attivano un solo grilletto molecolare nelle cellule cerebrali che possono rendere gli individui esposti sensibili a disturbi neuropsichiatrici ad esordio tardivo.

I ricercatori hanno scoperto che gli embrioni di topo esposti all'alcol, metil-mercurio, o convulsioni materne tutte attivare nelle cellule del cervello in via di sviluppo un singolo gene - HSF1 o fattore di shock termico - che protegge e permette alcune delle cellule del cervello per sopravvivere insulto prenatale. I topi privi del gene HSF1 mostravano anomalie strutturali del cervello e sono stati soggetti a crisi epilettiche dopo la nascita, anche dopo l'esposizione a livelli molto bassi di tossine.




Inoltre, i ricercatori hanno creato cellule staminali - che sono in grado di diventare molti tipi di tessuti diversi, tra i neuroni - da biopsie di soggetti con diagnosi di schizofrenia. I geni di questi "schizofrenici" cellule staminali hanno risposto più drammaticamente quando esposto agli insulti ambientali che le cellule staminali ottenute da individui non schizofrenici. I risultati forniscono sostegno alla tesi che lo stress induce le cellule vulnerabili malfunzionamento.

"Sembra che i diversi tipi di stress ambientali possono innescare la stessa condizione se si verificano nello stesso periodo di sviluppo prenatale", ha detto di Yale Pasko Rakic, autore senior dello studio. "Al contrario, lo stesso stress ambientale può provocare diverse patologie, se avviene in tempi diversi durante la gravidanza."

Dal attivazione HSF1 può potenzialmente servire come marcatore permanente del/cellula danneggiata sottolineato, si apre la possibilità di individuare queste cellule in adulti al fine di esplorare la patogenesi dei disturbi postnatali e come proteggere le cellule vulnerabili.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha