Ricercatore scopre nuovi farmaci 'anti-patogeni' per il trattamento di MRSA

Giugno 15, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Menachem Shoham, PhD, professore associato e ricercatore nel dipartimento di biochimica all'Università School of Medicine Case Western Reserve, ha individuato nuovi farmaci anti-patogeni che, senza uccidere i batteri, rendono Staphylococcus aureus meticillino resistente (MRSA) innocuo impedendo la produzione di tossine che causano la malattia.

Le infezioni di MRSA sono un problema di salute pubblica sempre più causando 20.000 morti all'anno nei soli Stati Uniti. MRSA è il batterio patogeno più diffuso in ambito ospedaliero e nella comunità in generale. Il problema è diventato sempre più gravi a causa del fatto che i batteri sviluppano resistenza agli antibiotici.

Attualmente, ci sono solo due antibiotici disponibili per il trattamento di MRSA (vancomicina e linezolid) e ceppi sono emergenti che sono resistenti anche a questi due antibiotici rimanenti. Come conseguenza, gli operatori sanitari sono a corto di opzioni per il trattamento di pazienti affetti da infezioni resistenti agli antibiotici, la creazione di un disperato bisogno di trattamenti e approcci alternativi.




"Batteri stafilococco sono onnipresenti e normalmente non causano infezioni, tuttavia, a volte questi batteri diventano nocive per la loro secrezione di tossine", ha detto il dottor Shoham. "Abbiamo scoperto" potenziali "farmaci anti-patogeni che bloccano la produzione di tossine, rendendo i batteri innocui. Contrariamente agli antibiotici, questi nuovi farmaci anti-patogeni non uccidono i batteri. E dal momento che la sopravvivenza dei batteri non è minacciata da questo approccio, lo sviluppo della resistenza, così agli antibiotici, non è previsto per essere un grave problema. "

Dr. Shoham identificato una proteina batterica, noto come Agra, come la molecola chiave responsabile per il rilascio di tossine. AGRA, tuttavia, deve essere attivato per indurre la produzione di tossine. Il suo obiettivo era quello di bloccare l'attivazione di Agra con un farmaco, impedendo così la cascata di rilascio di tossine nel sangue che può portare a gravi infezioni in tutto il corpo.

Lo screening per gli inibitori Agra è stato inizialmente condotto in un computer aggancio una biblioteca di 90.000 composti e scoprire quali composti si adatterebbe meglio nel sito attivazione su Agra. Successivamente, circa un centinaio dei migliori composti scoring sono state acquisite e testato in laboratorio per l'inibizione della produzione di una tossina che rompe globuli rossi. Sette di questi composti sono stati trovati per essere attivo. Test composti recanti somiglianza chimica ai composti originali portano alla scoperta di composti supplementari e più potenti. Più di una dozzina di composti attivi sono stati scoperti da questo metodo. Il miglior candidato farmaco riduce la rottura dei globuli rossi al 12% del valore senza il farmaco a una concentrazione di 10 ug/ml, senza influenzare la crescita batterica.

"E 'possibile inibire la virulenza di MRSA senza uccidere i batteri", ha continuato il dottor Shoham. "Tali farmaci anti-patogeni possono essere utilizzati per la profilassi o la terapia da soli o in combinazione con un antibiotico."

Questa ricerca è stata condotta nel laboratorio del Dr. Menachem Shoham presso il Dipartimento di Biochimica presso la Case Western Reserve University School of Medicine in Cleveland, Ohio. Il finanziamento è stato fornito da sovvenzioni dal Steris Corporation e dalla American Heart Association. I risultati sono stati presentati al 50 ° conferenza Interscience sugli agenti antimicrobici e la chemioterapia, Boston Conference Center all'inizio di questa settimana.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha