Ricercatori attaccano le cellule staminali che causano il cancro al colon: "fabbriche 'delle cellule tumorali possono essere difficili da sconfiggere

Giugno 9, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Molte delle cellule tumorali del colon che formano i tumori può essere ucciso da geneticamente cortocircuitando la capacità delle cellule di assorbire una sostanza nutriente chiave, un nuovo studio ha trovato. Mentre i risultati sono incoraggianti, lo studio provetta utilizzando cellule di cancro del colon umano illustra anche la difficoltà di sconfiggere queste cellule, conosciute come cellule staminali tumorali (CSC).

"Sta diventando sempre più evidente che solo un piccolo numero di cellule del tumore sono in grado di formare il tumore, vale a dire le cellule staminali del cancro", ha detto uno degli autori dello studio Adhip PN Majumdar del VA Medical Center e Karmanos Cancer Institute, Wayne State University di Detroit. "Così la nuova strategia è quello di eliminare le cellule staminali del cancro e quindi abbassare la ricorrenza del cancro."

Il cancro colorettale resta il terzo più letale di cancro negli Stati Uniti ci sono 147.000 nuovi casi di tumore del colon-retto ogni anno e 49.920 decessi, secondo l'American Cancer Society. Circa la metà di tutti i tumori, tra cui il cancro al colon, si ripresenta entro cinque anni di trattamento, Majumdar ha detto.




Majumdar ha presentato lo studio, "regolazione IFG-1R delle cellule staminali del cancro del colon," 28 aprile al convegno Experimental Biology 2010. La presentazione è parte della pista di cellule staminali del cancro sponsorizzato dalla American Society for Investigative Pathology. La conferenza si terrà 24-28 aprile presso l'Anaheim Convention Center. Majumdar ha effettuato lo studio con Yingie Yu e Bhaumik B. Patel, che sono anche con Wayne State University.

Fabbriche tumorali

Diversamente dalla maggior parte delle cellule del corpo, che sono programmati per morire dopo aver diviso un certo numero di volte, le cellule staminali adulte normali hanno una notevole capacità di rinnovarsi dividendo quasi senza limiti. In aggiunta a questa capacità di replicarsi, possono anche svilupparsi in diversi tipi di cellule, come nuove cellule muscolari cardiache o cellule intestinali. Nell'organismo mature, le cellule staminali hanno un ruolo critico di rinnovamento, sostituendo le cellule morte e la riparazione dei tessuti.

CSC sono un tipo di cellule staminali ha scoperto meno di 15 anni fa e si ritiene essere il risultato di mutazioni di cellule staminali normali. Quando CSC dividono, possono svilupparsi in nuove CSC o in qualsiasi tipo di cellula tumorale. Mentre CSC costituiscono solo l'1% delle cellule di un tumore, si ritiene di svolgere un ruolo centrale nella ricorrenza di tumori dopo la chemioterapia.

Chemioterapia tradizionale è bravo a uccidere la maggior parte delle cellule tumorali, ma non CSC. Studi cellulari hanno trovato che la chemioterapia uccide solo alcune delle CSC del tumore. Come risultato, tumori possono ridurre o addirittura scomparire con la chemioterapia, ma i CSC sopravvivere, replicarsi e infine produrre nuove cellule tumorali.

Dato il ruolo fondamentale che svolgono nel cancro, non è una sorpresa che la ricerca si è concentrata sul distruggere il CSC. Ma c'è un problema: queste cellule sono così simili alle cellule staminali normali che CSC sradicare possono sradicare le cellule staminali normali, un risultato inaccettabile.

Starving fuori

"Perché CSC hanno proprietà simili alle cellule staminali normali, dobbiamo trovare il modo di attaccarli mantenendo in vita le cellule staminali adulte", ha detto Majumdar. Per fare questo, il team di ricerca inattivato un recettore che si trova in maggiore quantità nelle cellule tumorali del colon: il recettore del fattore di crescita insulino-simile (IGF-1R). I CSC cancro del colon sembrano avere bisogno di una discreta quantità di IGF di vivere, più di altre cellule, e non possono funzionare senza il recettore IGF.

"Abbiamo scoperto che le cellule che sopravvivono chemioterapia mostrano elevata attivazione del recettore IGF e altri recettori,", ha detto Majumdar. "Abbiamo pensato che se avessimo potuto inibire o abbassare il recettore, possiamo avere una strategia di trattamento."

Lavorare con le cellule tumorali di colon umano, i ricercatori hanno manipolato la genetica cellulare utilizzando piccoli RNA interferenti (siRNA) per impedire la sintesi di IGF-1R. In questo modo, hanno ridotto il numero di recettori IGF metà, e ridotto il numero di CSC del 35%.

Domande sulla tossicità rimangono

È interessante notare che, laboratorio Majumdar ha avuto anche successo disattivazione CSC con curcumina, un costituente principale della curcuma, una spezia comunemente usata nella cucina indiana. I suoi studi hanno scoperto che la curcumina può anche ridurre il numero di IGF-1R e in grado di ridurre ulteriormente CSC se abbinato con il metodo siRNA ha illustrato nel corso di studio.

Il problema con la combinazione delle strategie anti-CSC cui sopra è che possono influenzare negativamente le cellule staminali adulte normali che, se danneggiate, solo causare un danno maggiore all'organismo.

Inoltre, non è ancora chiaro se la riduzione del numero di CSC può ridurre il tasso di recidiva di cancro al colon. Tuttavia, il laboratorio di Majumdar ha provato il trattamento curcumina con gli animali, con alcuni risultati incoraggianti.

"Se siamo in grado di fare questo su esseri umani senza danneggiare le cellule staminali normali, questa è la sfida più grande", ha concluso Majumdar.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha