Ridisegnato proteina apre la porta per la terapia genica più sicuro

Aprile 16, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una proteina di fusione progettata dai ricercatori KU Leuven conciliano proteine ​​attive nel virus della leucemia murina (MLV) la replicazione dell'HIV e Moloney può portare a più sicuro più efficace terapia genica retrovirale,.

La terapia genica comporta l'inserimento di materiale genetico sano in una cellula malata. Utilizzando un vettore derivato da un retrovirus, il materiale genetico viene contrabbandata in una cellula umana in cui, una volta dentro, si integra nel DNA della cellula. Ma la terapia genica non è senza rischi. Se integrato troppo vicino a un gene cancerogeno, il materiale genetico di nuova introduzione può anche causare mutazioni che causano la malattia.

Nella terapia genica, il veicolo di consegna non è il retrovirus in sé, ma un vettore virale: una forma derivata del retrovirus che conserva le sue proteine, ma non il suo DNA. Uno dei vettori virali più utilizzati è derivato da MLV. Ma questo particolare vettore del virus di origine è sia un'arma e un rischio. Si può curare la malattia, ma, se iscritto nel posto sbagliato nel DNA di una cellula, può anche causare la leucemia.




Una proteina separato, che svolge un ruolo in HIV, non ha questo problema. Esso si integra solo in luoghi "sicuri" nel DNA della cellula ospite.

I ricercatori hanno messo uno e due insieme per creare un vettore virale sicuro: "Abbiamo sviluppato una proteina fusa con la testa della proteina che utilizza HIV e la coda della proteina che utilizza MLV," spiega Dr. Rik Gijsbers.

Scrivendo nel Report cellulari, i ricercatori dicono che il loro post vendita vettore retrovirale funziona: "I nostri esperimenti con colture cellulari mostrano che, in presenza di questa proteina, il vettore virale si inscrive sempre in un luogo sicuro, così come avviene nel virus HIV," dice il Dott Gijsbers.

Diversi anni fa, gli scienziati hanno usato con successo vettori virali derivati ​​da MLV per trattare una congenita anomalia del sistema immunitario nei bambini. Alcuni di questi bambini in seguito sviluppato la leucemia. "In questi casi, il vettore virale si conficcò in prossimità di un gene cancerogeno", spiega il professor Zeger Debyser, l'autore corrispondente. "Questo sconvolge il gene e porta ad un rischio più elevato di leucemia - una grave battuta d'arresto per la terapia genica è un po 'rovinato pesante sul futuro sviluppo della terapia genica.".

Fino a poco tempo fa, non si sapeva come o perché retrovirus si inscrivono nei pressi di geni del cancro. La ricerca da parte del gruppo di ricerca Virologia Molecolare e Terapia Genica presso KU Leuven getta nuova luce su questo enigma. Il loro precedente ricerca sull'HIV dimostrato essenziale, dice il Dr. Jan De Rijck:. "Nel 2003, abbiamo scoperto che l'HIV utilizza una particolare proteina come un'ancora per incorporare se stessa nella cellula ospite Ci siamo chiesti se MLV usato una proteina diversa in un simile modo, e che era davvero il caso. La BET (eds bromodomain e extraterminal,.) proteine ​​abbiamo trovato sono le ancore di MLV. " Questa scoperta ha portato i ricercatori KU Leuven per sviluppare la proteina di fusione.

Anche se i primi risultati sono promettenti, sono necessarie ulteriori ricerche per perfezionare loro, dice il dottor Gijsbers. "Ma questo sicuramente apre nuove strade nella ricerca di una nuova generazione di vettori virali sicuri in terapia genica, in particolare per varie malattie del sangue."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha