Ridurre 2,1 milioni di visite ER, un conteggio alla volta

Maggio 2, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'asma è la malattia cronica più comune ed è responsabile di 2,1 milioni di visite al pronto soccorso ogni anno. Ma secondo uno studio di essere presentato alla riunione scientifica annuale della American College of Allergy, Asthma and Immunology (ACAAI), queste visite costose possono essere ridotti del 55 per cento quando inalatori contengono un contatore di dosi semplice.

Contatori dose inalatori soccorso mostrano la quantità di farmaco rimanente nel dispositivo, ma non sono standard per tutti inalatori metro.

"Lo studio riporta asma relative visite di pronto soccorso sono stimati a 55 per cento più basso nelle persone con asma che usano dosi contando inalatori rispetto a coloro che utilizzano gli inalatori senza contatori dosi", ha detto allergologo Allen Meadows, MD, ACAAI collega e presidente del Public comitato per l'istruzione. "Contatori dose aiutare i pazienti sanno se stanno ottenendo abbastanza farmaci e avvertono se l'inalatore è in fase di vuoto, entrambi i quali possono contribuire a ridurre gli attacchi di asma."




Secondo ACAAI, 26 milioni di americani hanno l'asma, un numero che aumenta ogni anno. L'asma è responsabile di 4.000 morti e un costo economico di 20,7 miliardi dollari l'anno.

"Mentre i contatori dosi può aiutare a ridurre il numero di asma legati dipartimento di emergenza visite ogni anno, questo da solo non basta", ha detto Michael allergologo Foggs, MD, ACAAI presidente eletto. "La ricerca ha dimostrato che il trattamento dell'asma efficace include cure regolari da un allergologo che possa monitorare attentamente la malattia, aiutare a identificare ed evitare trigger di asma, e di sviluppare un piano di emergenza per gli attacchi gravi."

Miglioramento dei risultati con un allergologo scheda certificata includono:

  • 54-76 per cento di riduzione in visite di pronto soccorso
  • 60-89 per cento di riduzione delle ospedalizzazioni
  • Riduzione del 77 per cento in tempo perso dal lavoro o da scuola

"L'asma è una malattia grave che può avere conseguenze pericolose per la vita quando non è adeguatamente controllato," ha detto il dottor Foggs. "I sintomi possono sembrare a migliorare nel corso degli anni, ma l'asma non va mai via. Un attacco d'asma può colpire in qualsiasi momento, rendendo questa malattia un killer silenzioso."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha