Riduzione del rischio di nascita pretermine per le donne in gravidanza vaccinate durante la pandemia influenzale

Marzo 24, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Infezione da influenza durante la gravidanza è associato a esiti avversi infantili come la nascita pretermine. Emory ricercatori della Scuola Rollins di sanità pubblica, in uno studio congiunto con Kaiser Permanente della Georgia e del Mid-Atlantic States, hanno valutato l'efficacia del vaccino contro l'influenza H1N1 nelle donne in gravidanza rispetto ai risultati negativi infantili durante la pandemia del 2009. Hanno confrontato i risultati di natalità tra le donne in gravidanza che hanno ricevuto il vaccino a quelli tra le donne in gravidanza che non sono stati vaccinati.

I ricercatori hanno utilizzato cartelle cliniche elettroniche de-identificati per 3.327 donne arruolate in Kaiser Permanente gestito siti cura dell'organizzazione tra aprile 2009 e aprile 2010. Lo studio ha esaminato se le donne hanno ottenuto il vaccino contro l'influenza H1N1 durante la gravidanza e dei loro risultati di nascita come la nascita prematura e la nascita peso. Risultati complessivi hanno dimostrato che le madri vaccinate erano meno propensi a consegnare i loro bambini prematuramente. In media, i neonati di madri vaccinati anche pesato più alla nascita di bambini nati da madri non vaccinati.




"I nostri risultati confermano l'importanza di ricevere il vaccino contro l'influenza durante la gravidanza, al fine di tutelare la salute del bambino", spiega Jennifer Richards, MPH, primo autore dello studio. "Studi precedenti hanno dimostrato che la vaccinazione contro l'influenza stagionale può impedire la nascita pretermine. Questo studio dimostra che le mamme che erano stati vaccinati durante la pandemia H1N1 avevano meno probabilità di avere bambini prematuri."

Infezione influenzale è particolarmente pericoloso per le donne incinte. Aumenta il rischio di esiti avversi infantile, e di complicanze quali ospedalizzazione per influenza. Durante l'H1N1 pandemia di influenza del 2009, le donne incinte negli Stati Uniti hanno sperimentato più alta morbilità e la mortalità dell'influenza associata rispetto alla popolazione generale. Ottenere il vaccino contro l'influenza durante la gravidanza può non solo aiutare a prevenire l'infezione per la madre, ma gli studi hanno dimostrato che protegge anche il feto e del bambino dopo la nascita.

"C'è sempre un elevato senso comprensibile di cautela da parte delle donne in stato di gravidanza", spiega l'autore dello studio maggiore Saad B. Omer, PhD, assistente professore di salute globale a Rollins e un ricercatore affiliato al Kaiser Permanente Georgia. "Getting vaccinato ha dimostrato di essere la migliore protezione. Il nostro studio sostiene la politica degli Stati Uniti di dare priorità mamme in gravidanza a ricevere il vaccino contro l'influenza."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha