Rilevamento Influenza aviaria: New Lab-on-chip identifica H5N1 in trenta minuti

Aprile 12, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori hanno sviluppato con successo un dispositivo miniaturizzato che può essere utilizzato per rilevare l'influenza aviaria (H5N1) virus altamente patogeno.

Se commercializzato con successo, questo dispositivo potrebbe essere distribuito in regioni colpite per la sorveglianza preventiva del nascente epidemia di influenza aviaria.

Secondo il leader del progetto e autore principale della pubblicazione Nature Medicine, IBN Research Scientist Dr Juergen Pipper, "Con il nostro dispositivo, operatori umanitari mediche o umanitarie sarebbe in grado di rilevare la presenza del virus H5N1 direttamente dai campioni di tampone faringeo sul posto in meno di mezz'ora ".




Con preallarme, una potenziale epidemia di influenza aviaria può essere evitato. L'influenza aviaria è ormai radicata in Asia, con infezioni umane sporadiche derivanti dal contatto diretto con volatili infetti o trasmissione limitata da uomo a uomo. Globalizzazione e modelli di migrazione aviaria stagionali hanno portato alla diffusione rapida della malattia in altre parti del mondo.

Il dispositivo comprende una piattaforma unica sviluppata da IBN che usa la forza magnetica per manipolare singole goccioline contenenti particelle magnetiche silice rivestite.

"La novità del nostro metodo risiede nel modo che la goccia stessa diventa una pompa, valvola, mixer, estrattore fase solida e in tempo reale termociclatore. Compiti biochimici complessi possono pertanto essere trattati in un modo simile a quello di un laboratorio tradizionale biologica su una scala in miniatura ", ha spiegato il dottor Pipper.

Il tutto in un dispositivo basato droplet-è superiore alle soluzioni disponibili in commercio come integra l'intero flusso di isolamento dell'RNA virale, purificazione, pre-concentrazione e rilevamento.

I test hanno dimostrato che la piattaforma di IBN è sensibile come, e circa 10 volte più veloce di test disponibili, eppure potrebbe essere potenzialmente 40 a 100 volte più conveniente. IMCB co-autore, Masafumi Inoue, è anche l'inventore principale per il kit di rilevamento influenza aviaria (H5N1), che è attualmente in uso negli ospedali.

Egli aggiunge che, "Abbiamo sviluppato i kit di rilevazione H5N1 e quindi accumulato conoscenze tecniche come primer e le condizioni di ciclismo per la PCR. Siamo molto lieti di vedere che queste tecniche sono un vantaggio per migliorare lo sviluppo della nuova piattaforma."

I ricercatori sono presso l'Istituto di Bioingegneria e Nanotecnologie (IBN), Istituto di biologia molecolare e cellulare (IMCB) e Genome Institute di Singapore (GIS).

GIS co-autore, il dottor Lisa Ng, che era un co-inventore di un altro kit di rilevamento influenza aviaria (H5N1) con acido nucleico proprietari primer diagnostici GIS ', ha svolto un ruolo nei progetti iniziali dei test PCR Primer e in questo progetto.

"Abbiamo un lungo cammino davanti a noi nella nostra battaglia contro le malattie infettive, e gli attuali focolai di influenza aviaria causati dal virus dell'influenza A (H5N1) sottolineano l'importanza di migliorare la nostra preparazione per la prossima emergenti o riemergenti agente infettivo." ha detto il dottor Ng.

Alla domanda circa le collaborazioni con altri istituti, il professor Jackie Ying, direttore esecutivo della IBN ha affermato che "IBN è lieta che il dottor Juergen Pipper ha avviato questa collaborazione multidisciplinare con il nostro A * STAR istituti sorella in Biopolis. Siamo inoltre lieti che due dei nostri Programma di ricerca Youth studenti di attaccamento hanno contributo sostanziale a questo progetto e sono co-autori di questa pubblicazione ".

Il sistema di lap-on-a-chip unico sviluppato da IBN può essere adattato anche per altre malattie infettive come la SARS, l'HIV e l'epatite B, estraendo acidi nucleici da altri fluidi corporei come sangue, urina o saliva.

"Un numero crescente di kit biochimici magnetici particelle a base sono disponibili in commercio per elaborare le cellule, RNA, DNA e proteine. Noi immaginiamo che il nostro sistema basato goccia-sarà una piattaforma diagnostica attraente, soprattutto per i test ambientali, biologici o medico decentrata" ha detto il dottor Pipper.

Questa ricerca è stata pubblicata su Nature Medicine (DOI: 10.1038/nm1634) in un documento intitolato "Catching influenza aviaria in una goccia." Altri riferimenti IBN su questo tema sono: Neuzil et al. Acidi nucleici Res. 2007, 34, E77 e Novak et al. Lab Chip 2007, 7, 27-29. IBN ha depositato 5 domande di brevetto su questo nuovo dispositivo.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha