Rilevamento osteoporosi computerizzata

Maggio 23, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un approccio computerizzato per esaminare i raggi X delle ossa dei pazienti per la diagnosi di osteoporosi potrebbe eludere la soggettività associato con esame visivo, secondo un nuovo documento di ricerca in International Journal of Biomedical Engineering and Technology pubblicato nel mese di ottobre.

Neelesh Kumar degli strumenti dell'Organizzazione Centrale scientifico in Chandigarh, India, e colleghi hanno riconosciuto che la malattia ossea osteoporosi è in aumento, ma che la diagnosi con immagini a raggi X di scheletro del paziente spesso portare a falsi positivi e falsi negativi, perché l'esame visivo, senza per quanto esperto, è soggettiva. Essi hanno ora sviluppato un nuovo approccio basato sulla digitalizzazione delle immagini a raggi X e la stima della porosità osseo associati con osteoporosi basato su un algoritmo sofisticato computer. I raggi X sono utilizzati quattro volte su cinque per la diagnosi di osteoporosi, di solito dove sono preclusi altri test più costosi o scomodi come dual X-ray absorptiometry (DXA).

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce l'osteoporosi come "una malattia scheletrica caratterizzata da resistenza ossea compromessa predispone una persona a un aumento del rischio di frattura." Esame a raggi X di solito conferma la diagnosi al grave o in fase avanzata di sviluppo. Tuttavia, un sistema computerizzato potrebbe consentire una diagnosi molto prima di essere fatto e in modo da dare ai pazienti la possibilità di essere trattati con maggior successo prima che la malattia diventi una malattia potenzialmente debilitante.




L'aggiunta di un indice di riferimento per l'immagine radiografica è fondamentale per il successo della nuova tecnica computerizzata. Nei metodi convenzionali, la qualità sorgente di raggi X, il film e la sua qualità di lavorazione sono possibili fonti di errore ma nel nuovo sistema queste sorgenti sono tutti ma rimossi dall'indice digitali sulla pellicola, la squadra dice.

Il team ha testato il sistema su 40 pazienti asiatici anziani con diagnosi noti. 9 su 10 delle femmine avevano osteoporosi, quasi i due terzi degli uomini. Il tasso di errore è inferiore al 2 per cento, il team dice. La squadra ha iniziato la compilazione di una base di conoscenza contenuta convalidato immagini a raggi X a cui l'algoritmo del computer confronta nuove radiografie. Questo database può essere aggiunto con nuove immagini verificata una volta diagnosi definitiva è stata fatta e quindi il sistema migliorerà con l'uso.

"Il nuovo strumento è una soluzione conveniente, in quanto utilizza le strutture esistenti disponibili negli ospedali e, quindi, conferisce alcun onere finanziario aggiuntivo per i fornitori di assistenza sanitaria o di pazienti per la stima quantitativa di osteoporosi," dicono i ricercatori. Essi sottolineano che la stessa diagnosi computerizzata potrebbe essere adattato per analizzare deformità ossee, la misura scoliosi, crepe X-ray e fratture.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha