Rischio di Herpes Infezione Rises con il sesso orale

Maggio 25, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

PITTSBURGH, 28 FEB - Il primo studio clinico al rischio documento di contrarre l'herpes simplex virus di tipo 1 infezione sulla base di attività sessuale ha legato il sesso orale e rapporti vaginali con un tasso più elevato di infezione dimostrabile, in particolare nelle giovani donne, ricercatori presso l'Università di rapporto Pittsburgh nel numero di febbraio di malattie a trasmissione sessuale, la rivista della American Sexually Transmitted Diseases Association.

L'herpes genitale è una delle malattie trasmesse sessualmente più comuni negli Stati Uniti. A livello nazionale, almeno 45 milioni di persone dai 12 anni in su - o uno su cinque adolescenti e adulti - hanno avuto una infezione da herpes genitale. Tra la fine del 1970 ei primi anni 1990, il numero di americani con infezione da herpes genitale è aumentato del 30 per cento, secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Mentre non vi è alcuna cura, i farmaci antivirali possono ridurre e prevenire le epidemie. Terapia soppressiva quotidiana può ridurre, ma non eliminare, il rischio di trasmissione al partner non infetti.

Studenti medicina tradizionale è stato insegnato che tipo herpes simplex 1 (HSV-1) infezioni più spesso hanno luogo sopra la vita, mentre herpes simplex di tipo 2 (HSV-2) predomina sotto la cintura. Prove più recenti, tuttavia, suggerisce che HSV-1 è anche un importante patogeno nelle infezioni da herpes genitale, specialmente nelle donne giovani. HSV-1 è più comunemente noto per causare infezioni della bocca e delle labbra, spesso chiamati bolle di febbre o herpes labiale. Viral spargimento e malattie trasmissione è possibile anche in assenza di un focolaio visibile.




"Ricettivo sesso orale e rapporti vaginali sono risultati essere fattori di rischio significativi per l'acquisizione di HSV-1," ha detto Thomas Cherpes, MD, un malattie infettive colleghi presso l'Università di Pittsburgh School of Medicine e primo autore dello studio. "Perché orale HSV-1 infezioni sono meno frequenti nell'infanzia e nell'adolescenza, le strategie future di prevenzione dovranno considerare un aumento della suscettibilità per HSV-1 tra i giovani adulti, e l'importante contributo di HSV-1 alla crescente epidemia herpes genitale."

I ricercatori hanno arruolato 1.207 donne non gravide età da 18 a 30 a tre cliniche Pittsburgh-area tra 1998 e il 2000. I partecipanti sono stati invitati a tornare per tre visite di follow-up a intervalli di quattro mesi. Ad ogni visita di studio, i campioni di sangue sono stati testati per HSV-1 e HSV-2 anticorpi specifici, e le indagini di comportamento sessuale e le informazioni demografiche sono stati completati.

Inizialmente, HSV-1 è stato trovato nel 38 per cento delle donne di età compresa tra 20 o più giovani. Durante il periodo di follow-up, l'analisi ha rilevato che le donne che hanno avuto rapporti vaginali avevano più di sei volte più alto rischio di contrarre HSV-1 rispetto alle donne sessualmente attive, o 6.8 contro 1.2 casi. Per chi aveva solo sesso orale ricettivo, senza rapporto vaginale, tuttavia, il rischio era ancora più grande - 9.8 contro 1.2 casi.

"La bassa frequenza di infezione sono stati rilevati al momento dell'iscrizione è coerente con altre ricerche indicano una riduzione HSV-1 la prevalenza tra i giovani", ha detto Sharon Hillier, Ph.D., professore nei dipartimenti di ostetricia, ginecologia e scienze della riproduzione e molecolare genetica e biochimica presso l'Università di Pittsburgh School of Medicine e autore senior dello studio. "Come risultato, un numero significativo di giovani adulti sono ora suscettibili di HSV-1 infezione orale o genitale."

Questo è importante perché la maggior parte della ricerca attuale sulla genitale sviluppo del vaccino herpes concentra su HSV-2, ha aggiunto il dottor Hillier, che è anche un ricercatore senior presso l'Istituto di ricerca Magee-Womens.

La caduta del saggio di infanzia HSV-1 infezioni complica lo scenario lasciando un numero maggiore di giovani a rischio di infezione genitale da HSV-1, secondo il dottor Cherpes, tanto più che i sondaggi mostrano un alto tasso di partecipazione ad attività sessuali che li mettono a più alto rischio.

"Prevalenza una tantum di ricettivo sesso orale tra le donne sessualmente attive è del 75 per cento", ha detto. "Nel nostro gruppo, oltre il 90 per cento dei partecipanti allo studio ha riportato una storia di tale attività."

DRS. Cherpes e Hillier notare che il futuro lo sviluppo di vaccini dovrebbe includere HSV-1 l'obiettivo di ridurre la suscettibilità.

###

In aggiunta a Dott. Cherpes e Hillier, Leslie A. Meyn, MS, Magee-Womens Research Institute, ha contribuito allo studio, che è stato finanziato dal National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha