Rischio di ictus, morte non superiore Per falciforme bambini con complicanze precoci

Giugno 15, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I bambini con anemia falciforme che hanno sperimentato gravi complicanze come il dolore e la malattia polmonare precoce nella vita sono a rischio maggiore di ictus o di morte durante la tarda infanzia, la nuova ricerca dalla UT Southwestern Medical Center mostra.

Inoltre, i bambini con anemia falciforme che hanno episodi di dolore ("crisi") o dattilite, un tipo di doloroso gonfiore delle mani e dei piedi, come i neonati o bambini piccoli sono a rischio maggiore di avere questi sintomi si ripresentano nella tarda infanzia. I risultati dello studio, tuttavia, ha dimostrato che i bambini ricoverati in ospedale per problemi di petto nella fase iniziale sono più propensi a vedere questi problemi si ripetono fino all'età adulta.

Lo studio - che segue più di 200 bambini con anemia falciforme, dalla nascita attraverso adolescenza - appare nel numero di gennaio di Sangue, la rivista scientifica della Società Americana di Ematologia.




I risultati sono un passo importante nel tentativo di identificare i predittori che rivelano come la misteriosa malattia progredirà come i bambini di età, ha detto il dottor Charles Quinn, assistente professore di pediatria presso UT Southwestern e autore principale dello studio.

"Tutti quelli che ha l'anemia falciforme è influenzato in modo diverso dalla malattia. Alcuni sembrano avere un sacco di problemi con il dolore e la malattia polmonare e alcuni hanno molto pochi problemi e possono avere una durata di vita normale", ha detto il dottor Quinn. "Non capiamo davvero perché tutti con la stessa malattia può essere così diversi."

I problemi medici miriade rendono difficile quando consulenza genitori di bambini affetti da anemia falciforme su quello che possono aspettarsi, ha detto. "Non possiamo dare loro molto in termini di specifiche, esattamente ciò che questo bambino sarà probabilmente passare o cosa aspettarsi dalla malattia in futuro", ha detto il dottor Quinn, uno specialista di ematologia pediatrica al Children Medical Center di Dallas.

Le persone con anemia falciforme hanno un errore genetico nella loro emoglobina. La malattia diventa la cella rosso rotondo solito morbido sangue che trasporta l'ossigeno attraverso il corpo in una cella a forma di falce inflessibile che provoca blocchi nei vasi sanguigni e impedisce tessuti del corpo di ricevere ossigeno. Si stima che almeno 70.000 americani hanno la malattia.

UT Southwestern ricercatori a bambini e presso il National Institutes of Health-finanziato Cell Center Sud Comprehensive Sickle avviato lo studio per cercare di determinare se i problemi della malattia nei primi tre anni di vita offerto alcuna indicazione di problemi successivi.

Inizialmente hanno esaminato se alcuni dei problemi più comuni associati con anemia a cellule falciformi - eventi di dolore, dattilite e sindrome toracica acuta - predetto morte precoce o ictus. Ricercatori hanno scoperto che nessuno di tali fattori comporta rischio più elevato.

Ma lo hanno fatto scoprire che la sindrome toracica acuta - tessuto polmonare danneggiato caratterizzata da febbre, dolore al petto e difficoltà di respirazione - ha correlazione con episodi ricorrenti in tutto il resto della loro infanzia.

Questo può indicare la necessità di una più stretta follow-up per quei bambini e forse giustificare strategie terapeutiche più aggressive.

I bambini ospedalizzati per sindrome toracica acuta e precoci eventi dolorosi nei primi tre anni sono stati anche a un po 'più alto rischio di episodi dopo dolorosi.

"Alcuni medici potrebbe pensare che se hanno dolore precoce, essi sono destinati ad avere dolore frequente più tardi nella vita, ma non è necessariamente il caso", ha detto il dottor Quinn.

Il gonfiore condizione dattilite non ha indicato alcun maggiore probabilità di episodi di dolore o malattia polmonare fino all'età adulta, i ricercatori UT Southwestern trovato. "Tale constatazione, in particolare, è in contrasto con altri studi che hanno dimostrato che presto dattilite non predice esiti avversi in seguito", ha detto il dottor Quinn.

Ricercatori recensione casi di 264 bambini che fanno parte del Dallas neonato Cohort, un pool unico paziente è iniziato nel 1983, quando lo screening neonatale per l'anemia falciforme è stato lanciato dallo Stato. I ricercatori sono stati in grado di seguire i bambini con la malattia per monitorare come falce pazienti cellule cavano. Risultati precedenti hanno dimostrato che i bambini con anemia falciforme vivono più a lungo, morendo meno spesso dal loro malattia e contrarre un minor numero di infezioni fatali che mai.

Dr. Quinn ha detto che questa ultima fase di identificare potenziali segni clinici è importante per predire il futuro per i pazienti falce-cell.

"Questo risultato è qualcosa che potrebbe potenzialmente essere applicato ovunque, se si dispone di un laboratorio ad alta tecnologia o si pratica in una piccola clinica in una comunità rurale", ha detto il dottor Quinn. "Siamo sempre alla ricerca di qualcosa per aiutare a prevedere il futuro. Molti investigatori hanno esaminato numerosi marker di laboratorio con risultati alterni. Quello che abbiamo fatto è stato quello di guardare molto semplici, le manifestazioni cliniche della malattia che sono facilmente visibili dai genitori e da medici e che non hanno bisogno di qualsiasi laboratorio speciale o apparecchiature per fare questo tipo di previsione. "

Anche coinvolti nello studio sono stati Dott Zora Rogers, professore associato di pediatria; Dr. George Buchanan, professore di pediatria e direttore del Centro di cellulare Sud Comprehensive Falce e il Centro per la famiglia Barrett Oncologia Pediatrica; e Elizabeth Shull, un infermiere che ha raccolto i dati.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha