Rischio di sviluppare trombosi venosa profonda durante il volo è spesso sovrastimata, secondo alcuni esperti

Aprile 13, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il rischio di sviluppare trombosi venosa profonda durante un lungo volo è spesso sovrastimato secondo i ricercatori. Secondo l'Istituto tedesco per la qualità e l'efficienza in Health Care (IQWiG), questa condizione è molto improbabile nei viaggiatori sani. Quando le persone indossano un cast o stecca dopo un incidente sportivo, d'altra parte, molti non sono consapevoli del fatto che hanno un aumentato rischio di trombosi venosa profonda nella loro gambe e zona pelvica. Ciò è sottolineato in informazioni pubblicato il 23 luglio sul sito di IQWiG informato Salute Online.

Coaguli di sangue possono raggiungere i polmoni, portando a embolia polmonare

Se non si riesce a muovere le gambe regolarmente, il flusso di sangue nelle vene è più lento del solito. Come risultato, il sangue può aggregarsi, formando un coagulo di sangue che può portare a trombosi venosa profonda. "Questo può diventare pericoloso se il coagulo di sangue sloggia, viaggia verso i polmoni e blocca un vaso sanguigno lì", afferma il direttore dell'Istituto, il professor Peter Sawicki. "Questa complicazione, chiamato embolia polmonare, può ridurre l'apporto di ossigeno alle cellule del corpo, affaticare il cuore e anche causare insufficienza cardiaca."




Anche nei gruppi ad alto rischio il rischio di trombosi aria legati ai viaggi è ancora ben al di sotto di mezzo punto percentuale

Durante la stagione di viaggio sentiamo spesso che i voli a lungo raggio aumentano il rischio di trombosi venosa profonda (a volte chiamata "sindrome da classe economica"). L'Istituto ha riassunto i risultati della ricerca sulla trombosi venosa profonda e trasporto aereo, coinvolgendo le esperienze di milioni di viaggiatori aerei. Essi hanno scoperto che solo circa 2 a 5 su 10.000 persone che hanno preso un volo più lungo di 6 a 8 ore sviluppati trombosi venosa profonda che ha causato i sintomi (al massimo 0,05%). Anche le persone che avevano un rischio più elevato - per esempio, perché avevano grandi vene varicose o erano molto in sovrappeso - non erano molto probabile di sviluppare trombosi venosa profonda: solo 20 su 10.000 viaggiatori hanno risentito (0,2%). L'Istituto non ha trovato alcuna prova convincente che le persone che hanno volato per meno di 4 a 6 ore avevano un aumentato rischio di trombosi.

"A proposito," dice il professor Sawicki, "se si vuole ridurre il rischio indossando calze a compressione, si dovrebbe mettere su almeno 2 ore prima del volo e tenerli per tutta la durata del viaggio. La ricerca ha dimostrato che queste calze ridurre il rischio di trombosi venosa profonda in qualche modo quando viene utilizzato in questo modo. "

Indossare un cast o stecca aumenta il rischio di trombosi venosa profonda

Se le persone devono indossare un cast o stecca, ad esempio dopo la frattura di un osso o strappare un legamento, possono muoversi solo la gamba un po ', se non del tutto. Molte persone non sanno che questo aumenta anche il rischio di sviluppare un coagulo di sangue in una vena nella loro gambe o bacino. "Per prevenire gravi complicazioni, è importante tornare in piedi e muoversi di nuovo al più presto possibile", sottolinea il professor Sawicki. "Se questo non è possibile, ad esempio, perché la messa dura prova la gamba troppo presto potrebbe rallentare il recupero, ci sono farmaci efficaci che possono essere utilizzati." Questi cosiddetti farmaci "anticoagulanti" riducono la capacità del sangue di coagulare. Le eparine sono tra i farmaci anticoagulanti più affermati. Essi vengono iniettati per via sottocutanea (sotto la pelle).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha