Risposta del cervello a stimoli alimentari appetitosi varia tra le persone obese

Marzo 23, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le persone che hanno la mutazione genetica più comune associato all'obesità rispondono in modo diverso alle immagini di cibi appetitosi di persone in sovrappeso o obese che non hanno la mutazione genetica, secondo un nuovo studio pubblicato nel Journal del Endocrine Society of Clinical Endocrinology & Metabolism (JCEM) .

Più di un terzo degli adulti sono obesi. L'obesità deriva in genere da una combinazione di mangiare troppo, sempre troppo poca attività fisica e genetica. In particolare, il consumo di cibi appetitosi che sono ad alto contenuto di calorie può portare a un aumento di peso. Alimenti altamente appetibili, come segnali di trigger cioccolato nel cervello che danno una sensazione di piacere e ricompensa. Queste voglie possono contribuire a mangiare troppo. Segnali di ricompensa vengono elaborati in aree specifiche del cervello, in cui gruppi di neuroni rilasciano sostanze chimiche come dopamina. Tuttavia, si sa molto poco sul fatto che i centri di ricompensa del lavoro cervello in modo diverso in alcune persone che sono in sovrappeso o obesi.

La più comune causa genetica di obesità comporta mutazioni nel recettore della melanocortina 4 (MC4R), che si verificano in circa l'1 per cento delle persone obese e contribuiscono all'aumento di peso dalla più tenera età. I ricercatori hanno confrontato tre gruppi di persone: otto persone che erano obesi a causa di un problema nel gene MC4R, 10 persone che erano in sovrappeso o obesi senza la mutazione del gene e otto persone che erano di peso normale. Si sono esibiti risonanza magnetica funzionale (fMRI) scansioni a guardare come i centri della ricompensa nel cervello sono stati attivati ​​da immagini di cibo appetitoso come la torta al cioccolato rispetto al cibo insipido come il riso o broccoli e generi non alimentari, come cucitrici.




"Nel nostro studio, abbiamo scoperto che le persone con la mutazione MC4R risposto nello stesso modo in cui persone di peso normale, mentre le persone in sovrappeso, senza il problema gene hanno avuto una risposta più bassa," ha detto il ricercatore Agatha van der Klaauw, MD, PhD, di il Wellcome Trust-MRC Institute of Metabolic Science presso l'ospedale di Addenbrooke di Cambridge, UK "In effetti, i centri di ricompensa del cervello accende quando le persone con la mutazione e normale peso le persone hanno visto immagini di cibi appetitosi. Ma le persone in sovrappeso, senza la mutazione non ha avuto lo stesso livello di risposta. "

Gli esami hanno rivelato che le persone obese con la mutazione MC4R avevano analoga attività nei centri di ricompensa del cervello, quando mostrato una foto di un dessert come la torta o cioccolato come persone di peso normale. I ricercatori hanno scoperto che, al contrario, i centri di ricompensa erano poco attiva in volontari sovrappeso e obesi che non hanno avuto la mutazione del gene. Questo risultato è intrigante come dimostra un risposta completamente diversa in due gruppi di persone della stessa età e peso.

"Per la prima volta, stiamo vedendo che il percorso MC4R è coinvolto nella risposta del cervello agli stimoli alimentari e la sua underactivity in alcune persone in sovrappeso", ha detto van der Klaauw. "La comprensione di questo percorso può aiutare a sviluppare interventi per limitare l'eccessivo consumo di cibi particolarmente gradevoli al palato, che può portare a un aumento di peso."

Per affrontare l'epidemia di obesità, il team di Cambridge sta continuando a studiare i percorsi nel cervello che coordinano la necessità di mangiare e la ricompensa e piacere di mangiare.

(0)
(0)
Articolo precedente Military Humvee Vendita

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha