Risultati promettenti per il cancro svedese candidato farmaco

Marzo 12, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio condotto da scienziati del Dana-Farber Cancer Institute della Harvard Medical School e Karolinska Institutet in Svezia presenta risultati molto promettenti per il trattamento della forma cancro mieloma multiplo. Il candidato farmaco utilizzato nella ricerca è stato sviluppato da scienziati Karolinska Institutet e una società svedese seguenti sua identificazione iniziale presso la stessa università. I risultati sono così promettenti che gli scienziati stanno collaborando con Harvard per portare la droga a sperimentazioni cliniche su pazienti.

La rivista Blood ha pubblicato un nuovo studio su un farmaco candidato per il mieloma multiplo, una forma di cancro che colpisce circa l'uno per cento di tutti i pazienti con tumore, con circa 600 persone l'anno a sviluppare la malattia in Svezia. Il mieloma multiplo è una malattia pericolosa per la vita e non vi è la necessità medica urgente di nuove terapie, soprattutto per i pazienti le cui cellule tumorali sono diventati resistenti ai farmaci convenzionali.

"La scoperta che la nostra sostanza funziona su più cellule del mieloma resistenti alla terapia convenzionale è molto promettente per il futuro," dice il professor Stig Linder presso il Dipartimento di Oncologia-Patologia del Karolinska Institutet. "Ora siamo molto fiduciosi che noi ei nostri colleghi della Harvard Medical School saremo in grado di sviluppare un trattamento efficace."




Lo studio dimostra che il candidato farmaco, chiamato VLX1570, inibisce la crescita tumorale e prolunga la sopravvivenza in modelli preclinici mieloma multiplo. L'esatto meccanismo d'azione della sostanza è stato identificato in precedenza al Karolinska Institutet (Nature Medicine, 2011); in poche parole, le cellule tumorali si può dire di essere più sensibili rispetto a quelle normali per interruzione del macchinario che rompe le proteine ​​difettose. Quando questa macchina è bloccata, si innesca l'apoptosi (morte cellulare programmata) nelle cellule tumorali.

"Abbiamo dimostrato che il farmaco candidato uccide le cellule del mieloma multiplo da pazienti affetti da cancro," dice il professor Linder. "La sostanza è efficace anche contro le cellule di mieloma che hanno sviluppato una resistenza al bortezomib farmaco clinicamente usata."

Dr Dharminder Chauhan presso la Harvard Medical School, afferma che il meccanismo d'azione è molto interessante per quanto riguarda lo sviluppo di nuovi farmaci contro il cancro e aggiunge, "Siamo lieti di essere in grado di studiare il potenziale terapeutico di questo nuovo farmaco candidato in studi clinici. Noi speranza che la ricerca comune che stiamo facendo porterà a trattamenti contro il cancro migliori. "

Lo studio ha anche riscontrato che la nuova sostanza può essere combinato in sinergia con le altre terapie oncologiche. Karolinska Institutet e la Harvard Medical School sono dovuti ad avviare uno studio clinico su vasta scala il prossimo anno in collaborazione con la società di drug discovery Vivolux AB (Uppsala, Svezia).

"Se lo studio avrà successo rappresenterà un grande passo in avanti, soprattutto per tutti i pazienti oncologici, ma anche per l'industria della droga svedese", dice il professor Linder.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha