Risultato sorprendente: fattori di rischio per problemi cardiovascolari risultato essere inversa a malattie e morti

Giugno 11, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Nonostante viva con i più alti fattori di rischio per le malattie cardiache, le persone nei paesi ad alto reddito soffrono meno di malattie cardiovascolari gravi, dice uno studio internazionale dal PURE (Prospective Urbano Rural Epidemiology) collaborazione globale e condotto da ricercatori dell'Università McMaster.

Allo stesso tempo, lo studio ha rilevato che le persone nei paesi a basso reddito, pur vivendo con meno fattori di rischio per le malattie cardiache, hanno una maggiore incidenza di malattie cardiovascolari gravi tra cui la morte.

"Questi risultati sono stati una sorpresa totale," dice il Dott Salim Yusuf, autore principale dello studio viene presentato alla Società Europea di Cardiologia oggi. Yusuf è anche un professore di medicina di Michael G. DeGroote School of Medicine, vice presidente della ricerca presso Scienze della Salute Hamilton e direttore del Population Health Research Institute (PHRI) di McMaster.




Lo studio ha seguito 155.000 persone provenienti da 628 comunità urbane e rurali in 17 paesi su quattro continenti per quasi quattro anni.

Il team di ricerca internazionale ha trovato fattori di rischio per la malattia cardiovascolare era più basso nei paesi a basso reddito, intermedio nei paesi a reddito medio e alto in paesi ad alto reddito. Tuttavia, l'incidenza di malattie cardiovascolari gravi come infarto, ictus, insufficienza cardiaca e morte ha seguito il modello opposto: più alto nei paesi a basso reddito, intermedio nei paesi a reddito medio e basso nei paesi ad alto reddito. Ricoveri per meno gravi malattie cardiovascolari erano più alti nei paesi ad alto reddito.

"Questi risultati nei paesi ad alto reddito sono probabilmente a causa di diagnosi precoce della malattia, una migliore gestione ospedaliera della malattia e una migliore prevenzione dopo un evento", ha detto Yusuf. "Mentre gli sforzi per ridurre il rischio di fattori devono essere perseguiti, ci dovrebbe essere un obiettivo importante supplementare sul rafforzamento dei sistemi sanitari."

Co-autore Dr Koon Teo, un professore di medicina di Michael G. DeGroote School of Medicine di McMaster e presso l'Istituto di Ricerca Population Health, d'accordo: "PURE sottolinea come l'accesso importante per una buona assistenza sanitaria è probabile che sia, come le differenze di tassi di mortalità tra i paesi più ricchi e quelli più poveri sono tre volte. "

"Lo studio è importante," ha detto il co-autore Dr Martin McKee, professore della London School di igiene e medicina tropicale nel Regno Unito

"Questi risultati hanno enormi implicazioni per i governi e gli organismi internazionali in tutto il mondo, e dimostrano che gli investimenti sufficienti nello sviluppo di sistemi sanitari accessibili ed efficienti è la chiave per controllare le malattie cardiovascolari in tutte le regioni del mondo," ha detto.

Questo studio è stato finanziato da più di 25 organizzazioni tra cui Canadian Institutes for Health Research, la Heart and Stroke Foundation of Ontario, organizzazioni simili in diversi paesi e da sovvenzioni senza restrizioni da diverse aziende farmaceutiche.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha