Ritrovamenti di studio Differenze tra medicinali ipertensione e diabete di nuova diagnosi

Maggio 8, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Pazienti con pressione arteriosa elevata hanno maggiori probabilità di sviluppare il diabete di nuova insorgenza rispetto a coloro che non hanno l'ipertensione, ma questa tendenza è spesso attribuita al peso elevato, recente aumento di peso, o più forte storia familiare di diabete tra i pazienti con alta pressione sanguigna Medici hanno conosciuto dal 1958 che alcuni farmaci utilizzati per controllare la pressione alta hanno l'effetto collaterale di aumentare di zucchero nel sangue e causando il diabete di nuova insorgenza.

I ricercatori del Rush University Medical Center hanno analizzato i dati provenienti da tutti i trial clinici randomizzati (in cui la cessione di stupefacenti iniziale si basa esclusivamente dal caso, bilanciando così i gruppi per quanto riguarda altri fattori di rischio per il diabete), e hanno trovato differenze significative tra farmaci antipertensivi . ACE-inibitori e le più recenti bloccanti il ​​recettore dell'angiotensina, o ARB impediscono alle persone di ottenere il diabete, e diuretici superiore o beta-bloccanti, aumentano le probabilità che una persona diventa diabetico, rispetto al placebo (inattivi pillole di zucchero) o calcio-antagonisti secondo uno studio pubblicato nel 20 gennaio 2007 numero di The Lancet.

Rush Preventive Medicine professore Dr. William J. Elliott, e Peter Meyer, Ph.D., direttore della Sezione di Biostatistica, analizzato 22-lungo termine studi clinici randomizzati di ciascuna classe di farmaci antipertensivi, tra cui placebo (inattivi pillole di zucchero) , per valutare la possibilità che una persona si sarebbe sviluppato il diabete durante circa 5 anni di osservazione. Gli studi hanno incluso 143.153 pazienti, e si sono svolti dal 1966 a metà settembre del 2006.




Il loro romanzo metodo di combinare tutte le informazioni disponibili dagli studi clinici ha scoperto che il più basso rischio di diabete di nuova insorgenza si è verificato con ARB o ACE-inibitori, seguita da calcio-antagonisti o placebo (entrambi i quali erano relativamente neutro), e il più alto con beta bloccanti o diuretici. Essi hanno concluso che rispetto al inattivi zucchero-pillole, diuretici o beta-bloccanti aumentare leggermente il rischio di diventare diabetico, mentre ARB o ACE-inibitori riducono significativamente il rischio.

"La maggior parte degli altri studi di associazione tra farmaci utilizzati per lo più per la pressione alta potrebbe essere stato confuso da differenze nei pazienti studiati. Con solo compresi gli studi che hanno usato la randomizzazione di ridurre al minimo e le differenze di bilanciamento tra quelli assegnati a diversi farmaci antipertensivi, e utilizzando un nuova tecnica in grado di attribuire il rischio sia tra gli agenti che sono stati confrontati direttamente, e quelli che confrontare i risultati indirettamente, possiamo vedere le differenze che altre tecniche non possono ", ha detto Elliott.

"I nostri" confronti indiretti "sono simili al modo oddsmakers a Las Vegas calcolano il punto di diffusione per i Bears-Saints partita di playoff di Domenica. Dal momento che i Bears e santi non hanno giocato a vicenda (ad esempio, un confronto diretto) in questa stagione, si può confrontare il record dei Bears contro quelle squadre che i santi hanno anche giocato in questa stagione. Usiamo una strategia simile a confrontare, ad esempio, ACE-inibitori vs ARBs, che non sono stati confrontati direttamente in qualsiasi sperimentazione clinica fino ad oggi. "

Lo studio dovrebbe essere di maggiore interesse per il Regno Unito che negli Stati Uniti, perché l'Istituto nazionale britannico della Salute e l'Eccellenza Clinica rilasciato una nuova serie di linee guida sul trattamento dell'ipertensione per i medici di assistenza primaria nel giugno 2006 che si basano su considerazioni economiche . Poiché i diabetici generano circa 4 volte la spesa sanitaria come non diabetici, le nuove linee guida inglesi raccomandano di non utilizzare sia un diuretico ed un beta-bloccante per il trattamento di routine dell'ipertensione. Negli Stati Uniti, invece, la tradizione e le linee guida nazionali ipertensione 2003 raccomandano ancora un diuretico come trattamento di prima linea, e un beta-bloccante solo una delle diverse opzioni di seconda linea accettabili.

Gli autori sono stati attenti a sottolineare che i loro dati non affrontano la controversia in corso sul fatto che il diabete di nuova insorgenza porta ad altrettanti attacchi di cuore, ictus o morte, il diabete di lunga data, che richiederanno ulteriori studi.

Dati degli autori suggeriscono, tuttavia, che le differenze tra farmaci antipertensivi riguardo il rischio di diabete di nuova insorgenza sono reali e significativi. Se una persona in sovrappeso con ipertensione, altri in famiglia con il diabete, e un recente aumento di peso può evitare la diagnosi di diabete nel lungo periodo adottando un tipo specifico di farmaco antipertensivo è incerto, e dovrebbero essere discusse con il medico curante come solo un aspetto della scelta del farmaco per abbassare la pressione sanguigna in quell'individuo.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha