Ruolo dei cambiamenti climatici In diffusione della malattia Esaminato

Marzo 31, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Da quando gli scienziati hanno proposto prima che il nostro pianeta si sono verificate diffuse il cambiamento climatico, sono state espresse preoccupazioni circa le sue implicazioni per la diffusione di arbovirus - virus portati da artropodi, come le zanzare, moscerini e zecche. Tuttavia, mentre le alterazioni di temperatura e piovosità sono fattori importanti per rendere nuovo territorio ospitale per un arbovirus invasori, molte altre forze giocano anche parti significative in nuovi modelli di emergenza virale.

Questo è il messaggio di una carta in febbraio "Operazioni della Royal Society of Medicina Tropicale e Igiene" di University of Texas Medical Branch a Galveston patologia professore Stephen Higgs e professore dell'Università di Oxford Ernest A. Gould. Nell'articolo, Higgs e Gould esaminare l'importanza relativa dei cambiamenti climatici nella diffusione di quattro virus che hanno catturato i titoli negli ultimi 10 anni: virus del Nilo occidentale, virus Chikungunya, Rift Valley virus febbre e virus della lingua blu.

"Non c'è dubbio che nel corso degli ultimi 50 anni o giù di lì, modelli di malattie emergenti arbovirus sono cambiati in modo significativo", ha detto Higgs. "Abbiamo scelto esempi importanti e chiesto quanto il cambiamento climatico un fattore in queste emergenze?"




Dal momento che i virus in questione siano o dalle zanzare (West Nile, Chikungunya, febbre della Rift Valley) o moscerini (febbre catarrale), creature la cui attività e l'aumento della popolazione in ambienti caldi e umidi, si potrebbe sospettare che una transizione verso un clima più caldo e umido avrebbe potuto aprire la porta per la loro diffusione di una nuova regione. Secondo Higgs, però, non è così semplice. "Non si può dissociare malattie arbovirus dal clima", ha detto Higgs, "ma molti altri fattori influenzato la diffusione di questi arbovirus."

Questi fattori includono mutazione genetica, l'introduzione di nuove specie di zanzare, la presenza di una popolazione umana immunologicamente vulnerabile e la facilità di trasporto di persone infette (virus Chikungunya); periodi ciclici di elevata piovosità, progetti di irrigazione moderni, e scambi di bestiame tra l'Africa e l'Arabia meridionale (Rift Valley virus della febbre); e il trasporto aereo moderno, la disponibilità di specie di zanzare compatibili e un gran numero di uccelli migratori virus diffusione (virus del Nilo occidentale).

Dei quattro virus in esame, ha detto Higgs, il cambiamento climatico potrebbe probabilmente essere data solo la parte del leone del credito per la diffusione del virus della lingua blu. Il virus midge-borne può causare la malattia mortale in ovini, caprini e bovini e fino a circa 10 anni fa, è stata limitata in Africa. Poi un clima più caldo in Europa, ha reso possibile per la specie Culex imicola moscerino sensibile al freddo incaricate del virus a spostarsi verso nord. Oggi, a carico di altre specie moscerino, Bluetongue è diffusa in 12 paesi europei.

"Ci sono alcuni fattori confondenti qui, in quanto il bestiame infetto ma asintomatici sono stati spostati, e moscerini possono essere diffuse grandi distanze rapidamente dal vento", ha detto Higgs. "Ma sembra chiaro che la dispersione di febbre catarrale è stata guidata dall'espansione verso nord di imicola Culex, e che il cambiamento climatico può avere contribuito a questo. Se le temperature medie aumentano in alcune regioni del mondo, come previsto da alcuni esperti, poi specie di artropodi vettori possono disperdere oltre i loro confini geografici attuali, e dobbiamo essere pronti per la possibilità che possano verificarsi focolai simili ".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha