Rush medici Utilizzando la terapia genica per il cuore pazienti con moderata a grave dolori al petto che non beneficiano di altri trattamenti

Aprile 25, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli individui con moderata a grave dolore al petto (angina) che non hanno trovato sollievo da farmaci possono beneficiare di un nuovo approccio di terapia genica utilizzati dai cardiologi del Rush University Medical Center a crescere nuovi vasi sanguigni nel cuore.

Lo studio di ricerca clinica di fase II utilizza vascolare fattore 2 di crescita endoteliale (VEGF-2) sotto forma di una soluzione contenente un plasmide di DNA che viene trasportato mediante cateterizzazione al tessuto cardiaco che è stato danneggiato da insufficiente flusso sanguigno.

Una volta che il catetere raggiunge il sito mirato all'interno del cuore, il VEGF-2 viene iniettato nella regione muscolo cardiaco con insufficiente apporto di sangue. Il plasmide DNA viene poi ripreso dal mezzo strato muscolare della parete cardiaca in prossimità del sito di iniezione. All'interno della cellula, il DNA codificato VEGF-2 si esprime che a sua volta stimola la crescita di nuovi vasi sanguigni, promuovendo la proliferazione delle cellule endoteliali nel cuore.




I nuovi vasi sanguigni sono tenuti a fornire ossigeno portano il sangue al cuore muscoli per compensare le arterie del cuore bloccate. Il successivo, il miglioramento del flusso sanguigno allevia i sintomi dolorosi di angina.

"Il processo di crescita di nuovi vasi sanguigni, o angiogenesi, dovrebbe avvenire nel corso di 4-8 settimane dopo la procedura che viene effettuata nel laboratorio di cateterizzazione cardiaca presso Rush", ha detto il dottor Gary L. Schaer, il ricercatore principale del processo a Rush e direttore del Rush cateterizzazione cardiaca Labs. "Il paziente va a casa il giorno dopo." Diversi pazienti hanno ricevuto la terapia genica e tutti stanno facendo bene.

Gli individui che potrebbero essere candidati per questo trial studio di terapia genica devono avere da moderata a grave angina, ma non può essere anche candidati per il trattamento con la chirurgia angioplastica o bypass. Angioplastica comporta una cateterizzazione con un dispositivo a palloncino simile che si apre arterie bloccate, mentre la chirurgia di bypass richiede un intervento chirurgico a cuore aperto per posizionare le vene rimossi dalla gamba o arterie prese dalla parete toracica del paziente o per "bypassare" i vasi sanguigni bloccati braccio del paziente.

Mentre entrambi di questi trattamenti hanno dimostrato di avere successo per alleviare gravi dolori al petto derivanti dalle arterie bloccate, una percentuale significativa di pazienti alla fine non rispondono bene a uno dei trattamenti, che spesso richiedono un'altra operazione angioplastica o bypass, ha osservato Schaer. "Se la terapia genica dimostra di essere sicuro ed efficace, che rappresenterà un nuovo importante approccio per migliorare la qualità della vita in questi pazienti gravemente malati con dolore toracico refrattario", ha detto il dottor R. Jeffrey Snell, studio co-investigatore e collega di Schaer a Rush.

Nel nuovo studio, i pazienti saranno assegnati in modo casuale a ricevere il gene somministrato attraverso un catetere cardiaco filettato nel cuore di un'arteria della gamba o un placebo consegnato utilizzando lo stesso metodo. Come richiesto dalla US Food and Drug Administration, lo studio è "doppio cieco", il che significa che né il medico né il paziente sapranno se lui o lei sta ricevendo la terapia genica o un placebo. Per ogni tre pazienti che ricevono il gene attiva, uno riceverà un placebo. Dopo il trattamento, i pazienti arruolati nello studio saranno esaminati per dolore toracico a un mese, tre mesi e sei mesi. Un totale di 404 pazienti saranno arruolati nello studio presso i siti di studio 20 in tutto il paese.

La genetica Angiogenic Stimolazione Investigational Study (GENASIS) è finanziato dal Corautus Genetics.

Più di 11 milioni di persone negli Stati Uniti soffrono di malattia coronarica. Molti pazienti ricevono farmaci per aumentare il flusso di sangue, ma quasi 500.000 interventi di angioplastica e le procedure di bypass coronarico vengono eseguite ogni anno in quei pazienti che non beneficiano di farmaci.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha