Sale dietetico alta può peggiorare sintomi della sclerosi multipla

Aprile 26, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Sale dietetico alta può peggiorare sintomi della sclerosi multipla, ed è legato al maggior rischio di un ulteriore deterioramento neurologico, ricercatori relazione.

La ricerca precedente ha indicato che il sale può alterare la risposta autoimmune, che è implicata nello sviluppo della sclerosi multipla (MS), ma non è chiaro se ha un effetto diretto sul corso della malattia stessa.

I ricercatori hanno valutato i campioni di sangue e urine di 70 persone con la forma recidivante-remittente della sclerosi multipla per verificare i livelli di sale; un marker di attività infiammatoria chiamato creatinina; e vitamina D, bassi livelli di cui sono stati collegati alla malattia.




Questo gruppo è stato chiesto di fornire campioni di urina in tre diverse occasioni nel corso di un periodo di nove mesi per monitorare i cambiamenti nel consumo di sale nella dieta, e la loro salute neurologica è stato poi rintracciato per due anni, tra il 2010 e il 2012.

A titolo di confronto, i livelli urinari di sale sono stati misurati in un secondo gruppo di 52 persone con lo stesso tipo di MS tra giugno e luglio 2013.

L'assunzione di sale in media poco più di 4 g al giorno in entrambi i gruppi, ma variava da meno del 2 g (basso) a 2-4,8 g (moderato) a 4,8 g o più al giorno (alta), con gli uomini tendono ad avere un apporto giornaliero più alto rispetto alle donne.

Dopo aver preso in considerazione i fattori influenti, come il fumo, l'età, il sesso, periodo di tempo dopo la diagnosi, il peso, il trattamento e circolanti di vitamina D, l'analisi ha indicato un legame tra i livelli di sale nella dieta e peggioramento dei sintomi.

Rispetto a coloro che consumano meno di sale ogni giorno, quelli da moderato a elevato apporto nel primo gruppo aveva circa tre più episodi di peggioramento dei sintomi, ed erano quasi quattro volte più probabilità di avere questi episodi.

I ricercatori hanno poi esaminato radiografie e scansioni per scoprire se la malattia era progredita ulteriormente, e ancora una volta trovato un legame tra l'assunzione di sale nella dieta e l'evidenza radiologica di ulteriore deterioramento.

Coloro la cui dieta sale assunzione era alto erano quasi 3,5 volte più probabilità di avere segni radiologici di ulteriore progressione.

Risultati simili sono stati ottenuti per il gruppo di controllo.

Si tratta di uno studio osservazionale, in modo che nessun conclusioni definitive circa causa ed effetto può essere disegnato. E i livelli più elevati di sale nelle urine possono riflettere una maggiore attività della malattia, piuttosto che il contrario, gli autori sottolineano.

Ma l'assunzione di sale è implicato in vari aspetti della cattiva salute, dicono. E i loro risultati suggeriscono ulteriori ricerche per stabilire se la riduzione del sale nella dieta potrebbe alleviare i sintomi della SM o rallentare la progressione della malattia potrebbe ora essere giustificata, aggiungono.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha