Salute di base dei pazienti legati a risultati peggiori per il melanoma

Marzo 31, 2016 Admin Salute 0 10
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Non è quanti anni, ma come i pazienti fragili sono in grado di prevedere quanto bene la passeranno dopo una diagnosi di melanoma. In realtà, i giovani pazienti in cattive condizioni di salute possono avere risultati peggiori rispetto ai pazienti più anziani in buona forma.

Un nuovo studio della University of Michigan Comprehensive Cancer Center ritiene che i pazienti con ridotta densità muscolare nucleo erano più propensi a vedere la loro diffusione del cancro a parti distanti del corpo.

Questi risultati possono anche sostenere l'idea che la risposta biologica del paziente a un tumore è importante nel controllo della diffusione del melanoma. I pazienti i cui sistemi sono meno in grado di montare una risposta possono essere più inclini a loro cancro diffusione.




I ricercatori ritengono che l'identificazione quei pazienti che sono a più alto rischio di scarsi risultati potrebbe influenzare le decisioni di trattamento, compreso il successo di nuovi farmaci immunoterapia. E potenzialmente, se questa perdita muscolare degenerativa, chiamato sarcopenia, può essere invertita, pazienti potrebbero avere risultati migliori.

Lo studio, che appare in linea in Annals of Surgical Oncology, ha esaminato 101 pazienti trattati per il melanoma in stadio III a UM Comprehensive Cancer Center. I ricercatori hanno esaminato TC per ciascun paziente per misurare l'area e la densità di un muscolo nucleo chiamato psoas, che corre lungo entrambi i lati della colonna vertebrale.

Essi hanno scoperto che i pazienti con bassa densità muscolare avevano tassi significativamente più elevati di cancro al loro ritorno - indipendentemente da fattori quali la dimensione del tumore o dell'età del paziente. Ogni 10 unità di densità muscolare diminuita tradotti in un aumento del 28 per cento in recidiva. Inoltre, i pazienti più fragili hanno avuto più complicazioni di un intervento chirurgico per rimuovere i loro linfonodi cancerose.

La ricerca ha già legato età avanzata a risultati peggiori in melanoma. Questi nuovi risultati distinguono che è la vitalità di base del paziente, non l'età, che conta davvero.

Molti studi hanno esaminato modi per invertire sarcopenia, concentrandosi su dieta ed esercizio fisico.

"La grande domanda è se potessimo invertire sarcopenia attraverso una migliore nutrizione e l'esercizio fisico, vorrei che portare ad una diminuzione del rischio di recidiva nei pazienti?" dice l'autore principale dello studio Michael S. Sabel, MD, professore associato di chirurgia presso l'UM Medical School.

Inoltre, i ricercatori sperano queste informazioni contribuirà a spiegare lo scarso successo di nuovi trattamenti di immunoterapia o vaccino contro il cancro.

"I dati suggeriscono che i pazienti più fragili possono essere meno propensi a rispondere a queste forme di terapia. E 'molto probabile che le prove precedenti di vaccini o altre terapie immunitarie che non presentavano un effetto avrebbero mostrato un effetto se avessimo estirpate il pazienti improbabili di rispondere alla terapia ", dice Sabel.

I ricercatori hanno in programma accanto a guardare TAC da pazienti trattati in questi studi per analizzare se i trattamenti sono stati più efficaci in pazienti senza sarcopenia.

Statistiche Melanoma: 68.130 americani saranno con diagnosi di melanoma quest'anno e 8.700 muoiono a causa della malattia, secondo l'American Cancer Society

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha