Samoan epidemia di obesità inizia alla nascita

Aprile 22, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Come alcune culture insulari del Pacifico hanno "occidentalizzato" nel corso degli ultimi decenni, tra i cambiamenti è stato un drammatico aumento dell'obesità. I ricercatori non capiscono tutte le ragioni per cui, ma anche una decina di anni fa in American Samoa 59 per cento degli uomini e il 71 per cento delle donne sono obesi. Un nuovo studio dell'Università Brown ritiene che l'epidemia di obesità Samoan può iniziare con un rapido aumento di peso nella prima infanzia.

Le implicazioni dello studio pubblicato online sulla rivista Pediatric Obesity non può limitarsi alle popolazioni polinesiane, ha detto gli autori. Prevalenza americana di Samoa di obesità nell'infanzia può essere il precursore di una tendenza più lento movimento nella stessa direzione in nazioni sviluppate. Luoghi come la terraferma degli Stati Uniti, dopo tutto, sono l'origine della, stile di vita ricco di calorie più sedentaria che ha ampiamente sostituito la pesca di sussistenza e l'agricoltura in American Samoa.

"Una delle ragioni riteniamo Samoa è interessante è proprio perché pensiamo il livello di obesità si potrebbe effettivamente prefigurare quello che vediamo qui negli Stati Uniti e in altre nazioni ad alto reddito se continuiamo il modo in cui stiamo andando", ha detto studio l'autore Nicola Hawley, un ricercatore post-dottorato nel Alpert Medical School della Brown University e il controllo del peso e Diabetes Research Center.




Per condurre lo studio, Hawley ei suoi co-autori hanno esaminato le cartelle cliniche di quasi 800 bambini americani Samoa nati tra il 2001 e il 2008. I bambini erano tutte le nascite di unico, portato a termine di 37-42 settimane.

In particolare, il team monitorato la crescita dei bambini ', aumento di peso, e se sono stati allattati al seno, dato formula o un mix di entrambi. Hanno usato i dati per tracciare le traiettorie di bambino aumento di peso fino a 15 mesi di età.

I ricercatori hanno fatto diverse scoperte principali:

  • Uno su cinque neonati qualificato per una diagnosi di macrosomia - eccessivo peso alla nascita superiore a £ 8,8 o 4 chilogrammi.
  • Con 15 mesi di età il 23,3 per cento dei ragazzi e il 16,7 per cento delle ragazze erano obesi (sulla base di essere più pesante di 95 ° percentile della US CDC). Un ulteriore 16,1 per cento dei ragazzi e il 14,0 per cento delle ragazze erano sovrappeso.
  • A 15 mesi, il 38,6 per cento dei ragazzi alimentati artificialmente erano obesi, mentre solo il 23,4 per cento dei ragazzi allattati al seno erano obesi.

Guadagno Rapid

Stephen McGarvey, professore di ricerca di epidemiologia e autore senior dello studio, ha detto che i bambini erano forse meno pesanti alla nascita di uno si aspetterebbe data la prevalenza di obesità tra loro madri, ma il successivo aumento di peso nella prima infanzia è stato più importante conclusione dello studio. Rapido aumento di peso durante l'infanzia è ampiamente inteso come un fattore di rischio per l'obesità degli adulti.

L'aumento di peso medio tra i bambini samoani nei primi quattro mesi di vita era 978 grammi al mese, McGarvey ha detto. Tale cifra è quasi il 20 per cento in più rispetto ai 820 grammi al mese documentato in uno studio preliminare di bambini sul continente americano.

Media curva di guadagno di peso I bambini Samoa ", ha detto, somigliava epidemiologi traiettoria vedono tra i bambini denutriti che soffrono restrizione della crescita intrauterina, nel senso che sono nutrizionalmente privati ​​nel grembo materno, ma poi compensano guadagnando rapidamente peso dopo la nascita. Bambini samoani non sono denutriti, McGarvey ha detto, ma possono anche essere in qualche modo vincolati nella loro crescita come feti, forse perché sono a un limite massimo di crescita prima della nascita.

"Ci chiediamo se questa risposta non è in parte una risposta agli eventi in utero", ha detto McGarvey. Lui e Hawley intenzione di perseguire tale questione in future ricerche.

Hawley osservato che mentre l'effetto protettivo del seno apparentemente è stato dimostrato in altri studi, i risultati rafforzano il caso per l'idea che si estende a popolazioni non europee. La scoperta suggerisce anche una tattica specifica - incoraggiare l'allattamento al seno in tutto più di infanzia - che i funzionari della sanità pubblica possono utilizzare per arginare l'obesità infantile, almeno nei ragazzi.

I ricercatori hanno riconosciuto che sono necessarie ulteriori ricerche per capire il motivo per cui i benefici dell'allattamento al seno non sono stati osservati nelle ragazze.

La cosa più importante, McGarvey e Hawley ha detto, lo studio indica che in una popolazione con l'obesità diffusa come in American Samoa, il peso eccessivo comincia nell'infanzia.

Ulteriori autori dello studio sono William Johnson della University of Minnesota e Ofeira Nu'usolia della Tafuna Clinica Samoa Dipartimento della Salute americano.

Il National Institutes of Health (sovvenzioni: R25-TW008102, R18-DK075371, e R01-HL093093)) e la Brown University finanziato lo studio.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha