Sbattendo freni su Deadly cellule di cancro ovarico: Proteine ​​Blocco codificata da Notorious-Cancro causando Gene

Aprile 25, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le cellule tumorali ovariche sono "dipendenti" per una famiglia di proteine ​​prodotte dal oncogene noto, MYC.

Il blocco di queste proteine ​​Myc arresta la proliferazione delle cellule nel cancro mortale del sistema riproduttivo femminile, secondo una presentazione da University of California, Berkeley scienziati presso l'American Society for Cell Biology (ASCB) 48 ° Annual Meeting, 13-17 dicembre 2008 a San Francisco.

In 30-60 per cento dei tumori ovarici umani, MYC è eccessivamente attiva, o amplificati, di solito come conseguenza di copie extra cromosomiche del gene provocano il cancro.




Il MYC in più incoraggia le cellule ovariche di produrre troppo c-Myc, una proteina che regola altri geni coinvolti nella crescita e proliferazione cellulare. La presenza di eccessiva della proteina c-Myc spinge le cellule sane lungo il percorso di sviluppo del cancro.

Usando RNA interference (RNAi) per bloccare la proteina c-Myc, scienziati di Berkeley, Tulsiram Prathapam e G. Steven Martin, trattata colture di laboratorio di cellule di cancro ovarico umano che conteneva amplificato MYC. Blocco di RNAi della proteina c-Myc fermato il ciclo cellulare cancro nelle sue tracce.

Ma RNAi blocco di proteine ​​c-Myc in colture di laboratorio in cui il gene MYC non è stato sperimentalmente amplificato non ha influenzato la crescita delle cellule del cancro ovarico.

Gli scienziati sospettano che anche quando c-Myc è stato bloccato in cellule non-amplificato, altre forme della proteina ⎯ L-Myc e N-Myc ⎯ probabilmente erano presenti e continuato a mantenere la proliferazione cellulare.

Utilizzando piccoli RNA interferenti (siRNA) per mettere a tacere L-Myc e N-Myc, i ricercatori sono riusciti a spegnere la crescita dei tumori non-MYC amplificati.

Queste terapie sono stati applicati alle colture di laboratorio di normali cellule epiteliali di superficie ovariche. Bloccare tutte le proteine ​​Myc nelle culture normali non ha influenzato la proliferazione cellulare, forse perché le "terapie" RNAi e siRNA sono efficaci solo se i geni MYC sono anormalmente attive.

Gli scienziati sperano che i loro risultati possono portare ad un nuovo approccio per il trattamento del cancro ovarico, il tumore più letale del sistema riproduttivo femminile.

L'American Cancer Society prevede che nel 2008, si verificheranno 21.650 nuovi casi di cancro ovarico e 15.520 morti per questa forma di cancro.

In confronto, il cancro cervicale interesserà quasi il doppio di nuovi casi ⎯ ⎯ 40.000, ma meno della metà il numero di morti ⎯ 7470. Secondo le tendenze della mortalità tracciate dal National Cancer Institute, le morti per cancro del collo dell'utero è sceso del 3,4 per cento, mentre le morti per cancro ovarico sono diminuiti solo del 0,2 per cento 1996-2005.

L'autore presenterà, "Meccanismo molecolare della MYC Oncogene Addiction in Ovarian Cancer," Mercoledì 17 dicembre, 13:30, oncogeni e soppressori tumorali, Programma # 2735, Consiglio # B446, Halls AC, Moscone Center.

Autori: T. Prathapam, A. Aleshin, G. Martin, Dipartimento di Biologia Cellulare e Molecolare, Università di California, Berkeley, CA; Y. Guan, J.W. Gray, Dipartimento di Medicina di Laboratorio, Università della California, San Francisco, CA; Y. Guan, J.W. Grigio, Life Science Division, Lawrence Berkeley National Laboratory, Berkeley, CA

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha