Scienziati Identificare proteine ​​che possono promuovere Emicrania

Marzo 28, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un University of Iowa studio può fornire una spiegazione del perché alcune persone mal di testa, mentre altri non lo fanno. I ricercatori hanno scoperto che troppo di una piccola proteina chiamata RAMP1 sembra "alzare il volume" della risposta di un recettore delle cellule nervose di un neuropeptide pensato per causare emicrania.

Il neuropeptide si chiama CGRP (CGRP) e gli studi hanno dimostrato che svolge un ruolo chiave in emicrania. In particolare, i livelli di CGRP sono elevati nel sangue durante l'emicrania, e le droghe che o riducono i livelli di CGRP o bloccano l'azione di ridurre significativamente il dolore del mal di testa. Inoltre, se CGRP viene iniettato in persone che sono suscettibili di emicrania, ottengono un forte mal di testa o emicrania completo.

"Abbiamo dimostrato che questa proteina RAMP è un regolatore fondamentale per l'azione di CGRP," ha dichiarato Andrew Russo, Ph.D., professore UI di fisiologia molecolare e biofisica. "Il nostro studio suggerisce che le persone che ottengono emicranie possono avere livelli più elevati di RAMP1 rispetto alle persone che non ricevono emicranie."




RAMP1 è un normale, subunità richiesta del recettore CGRP. Russo ei suoi colleghi hanno scoperto che l'iperespressione delle proteine ​​nelle cellule nervose RAMP1 aumentato la sensibilità e la reattività dei recettori CGRP al neuropeptide - più RAMP1 fatto recettori CGRP reagiscono a concentrazioni molto più basse di CGRP del solito e ha causato i recettori di rispondere con più vigore al neuropeptide.

La squadra UI anche ingegnerizzato topi esprimere RAMP1 umano nel loro sistema nervoso oltre alla versione normale topo della proteina. Questi topi avevano il doppio della quantità di infiammazione in risposta a CGRP di fatto topi normali. Nerve-indotta infiammazione è uno degli effetti associati con l'emicrania mal di testa.

Russo ha spiegato che il suo studio solleva la possibilità che le persone che hanno emicranie possono avere sottili differenze genetiche nel gene RAMP1 che si traducono in un aumento dei livelli di proteina RAMP1.

"C'è chiaramente una differenza genetica tra le persone che ottengono emicranie e quelli che non lo fanno, e pensiamo che differenza potrebbe essere RAMP1. I nostri studi forniscono un motivo per cercare le variazioni nel DNA che codifica RAMP1 negli esseri umani", ha detto.

Lo studio suggerisce inoltre che i topi ingegnerizzati per produrre livelli elevati di proteina RAMP1 può essere un buon modello per studiare l'emicrania e in particolare cercando di capire come il neuropeptide, CGRP, sta funzionando.

Il team ha studiato i recettori UI CGRP nel nervo trigemino, che è responsabile per l'inoltro quasi ogni percezione sensoriale, tra cui dolore e tatto, per la parte anteriore della testa. I risultati UI rafforzano la visione emergente che i recettori CGRP nel nervo trigemino svolgono un ruolo chiave in emicrania.

Tuttavia, ci sono altri recettori CGRP in tutto il corpo, e livelli elevati CGRP sono implicati in altri tipi di dolore, tra cui l'artrite. Russo prevede che i risultati del suo gruppo circa RAMP1 avranno implicazioni per la ricerca sul dolore oltre emicrania.

Lo studio è stato finanziato dal National Institutes of Health e pubblicato sul Journal of Neuroscience.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha