Scienziati scoprono legami genetici per Deadly tipo di cancro al seno

Giugno 5, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

ANN ARBOR --- ricercatori presso l'Università del Michigan Comprehensive Cancer Center hanno identificato due geni che possono controllare lo sviluppo del cancro al seno infiammatorio --- un aggressivo, spesso letale, forma della malattia.

La scoperta, pubblicata nel numero di Clinical Cancer Research settembre 1999 è la prima relazione di marcatori genetici associati al cancro al seno infiammatorio.




"Solo sei per cento delle 180.000 donne con diagnosi di cancro al seno ogni anno avere il cancro al seno infiammatorio, ma hanno la minima possibilità di sopravvivenza", dice Sofia D. Merajver, Ph.D., MD, professore associato di medicina interna nel UM Medical School. Merajver dirige il seno e alle ovaie Risk Evaluation Clinica presso l'UM Comprehensive Cancer Center.

"A causa di questo tipo di tumore non dà segni di allarme precoce e progredisce così rapidamente, il tumore è di solito in fase di avanzata dal momento in cui viene diagnosticata", dice. "Il tasso di sopravvivenza libera da malattia media di cinque anni è inferiore al 45 per cento."

A differenza di altri tipi di tumore, il cancro al seno infiammatorio è casuale e non-ereditario, quindi la scoperta di questi geni non aiuterà prevedere chi è più probabilità di sviluppare la malattia, secondo Merajver, che ha diretto lo studio di messaggistica unificata. Il vantaggio più immediato sarà quello di medici che devono determinare la forma più efficace di trattamento del cancro nei nuovi pazienti. La presenza di entrambi i marcatori genetici in tumori da donne di nuova diagnosi potrebbe essere un'indicazione per il trattamento più aggressivo.

"Le cellule del cancro al seno infiammatorie e non-infiammatorie della fase-abbinato lo stesso aspetto al microscopio", dice Kenneth L. van Golen, Ph.D., ricercatore nel UM Medical School, e primo autore dello studio. "Per capire perché il comportamento clinico è così diverso, dobbiamo cercare i cambiamenti a livello molecolare. Il nostro obiettivo è quello di capire come le anomalie genetiche cambiare il tessuto del seno normale in un cancro molto aggressivo."

Il suo team di ricerca Van Golen e isolati 17 geni in linee cellulari seno mammarie stabiliti da una donna con cancro al seno infiammatorio e due donne che non hanno avuto il cancro. Otto geni sono stati trovati solo nelle cellule normali; nove sono stati overexpressed o presente in quantità insolitamente elevate nelle cellule tumorali. Una volta che sono stati identificati i geni, il team di UM utilizzato sonde di DNA per la ricerca di corrispondenti geni nel tessuto da 29 tumori al seno infiammatorio e 19 tumori al seno non infiammatoria fase abbinati.

"E 'stato uno studio cieco," van Golen aggiunge. "Né io né i due patologi che hanno confermato i nostri risultati indipendentemente sapevo se un esemplare tumore era infiammatorie o non infiammatorie."

Uno dei 17 geni, che van Golen nome LIBC per Lost in infiammatorie cancro al seno, si è rivelato essere un nuovo gene oncosoppressore. LIBC era espresso in 79 per cento dei tumori non-infiammatorie nello studio, ma solo il 20 per cento dei tumori al seno infiammatorie.

Un secondo gene, chiamato RhoC GTPasi, era stato identificato in precedenza da altri ricercatori, ma non legate al cancro al seno. Perché è stato sovraespresso nel 90 per cento dei tumori infiammatori cancro al seno, al contrario di solo il 38 per cento dei tumori non-infiammatorie, van Golen e Merajver credo che sia un oncogene --- un gene che stimola la crescita galoppante in cellule tumorali.

Il risultato più sorprendente dello studio, secondo van Golen, era che la perdita di LIBC e la sovraespressione di RhoC verificati insieme in 91 per cento dei tumori infiammatori cancro al seno, ma nessuno dei tumori non-infiammatorie nello studio. "Un tasso di concordanza del 91 per cento è quasi sconosciuta", dice van Golen. "Si tratta di una forte indicazione che questi geni interagiscono per modificare drasticamente il comportamento delle cellule mammarie normali."

Merajver aggiunto che saranno necessarie ulteriori ricerche con più pazienti per capire completamente le funzioni di LIBC, RhoC e gli altri 15 geni identificati nello studio.

"Perché cambiamenti di aspetto esterno del seno e, a livello microscopico sono così simili tra cancro al seno non-infiammatori e infiammatori, IBC tende ad essere una categoria paniere", dice. "Ci vogliono criteri rigorosi, registrazioni accurate e documentazione di molti studi clinici per capire la differenza. Siamo stati fortunati ad avere accesso ai documenti e campioni di molti pazienti UM Cancer Center con carcinoma mammario infiammatorio primario. Senza di loro, questo lavoro non sarebbe stato possibile. "

Lo studio è stato sostenuto con UM finanziamenti dagli Stati Uniti Army, il National Institutes of Health e del seno Susan G. Komen Cancer Foundation.

I ricercatori della University of Texas MD Anderson Cancer Center e il National Human Genome Research Institute ha collaborato allo studio. Gli altri membri del team di ricerca del UM comprendono Seena Davies, un ex studente universitario UM. Collaboratori della UM Medical School includono Zhi Fen Wu, MD, ricercatore associato; Myla Strawderman, Senior Associate di ricerca; e Stephen P. Ethier, Ph.D, professore associato di oncologia di radiazione.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha