Scimmie SIV-resistenti chiudono i cancelli di infezione virale

Luglio 28, 2015 Admin Salute 0 12
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Mangabeys sooty, un tipo di scimmia africana, hanno incuriosito gli scienziati per anni, perché possono sopravvivere infezione da SIV, un parente del virus HIV, e non soccombere di AIDS.

I ricercatori hanno individuato un modo alcune delle cellule immunitarie mangabeys fuligginose 'resistono infezione: si chiudono i cancelli che SIV e HIV utilizzano per entrare nella cellula. I risultati possono portare a strategie per aiutare le persone con infezione da HIV affrontare meglio con l'infezione.

I risultati sono stati pubblicati online sulla rivista Nature Medicine.




"Abbiamo dimostrato mangabeys sooty possono impedire SIV di infettare una parte molto importante del sistema immunitario", spiega il primo autore Mirko Paiardini, PhD, ricercatore senior presso Yerkes Nazionale Primate Research Center, Emory University. "La protezione dall'infezione proviene da ridurre i livelli sulla superficie cellulare di una molecola che SIV utilizza per entrare nella cellula."

Co-autore prima è borsista postdottorato Barbara Cervasi. L'autore anziano è Guido Silvestri, MD, capo di microbiologia e immunologia allo Yerkes Nazionale Primate Research Center, Emory University. Collaboratori inclusi investigatori NIH, University of Pennsylvania, Università di Pittsburgh e University Hospital Ulm.

Per infettare una cellula, l'HIV e SIV hanno bisogno di trovare due molecole sulla superficie della cellula. Gli scienziati chiamano queste molecole co-recettori, e possono essere considerati come porte. Uno dei co-recettori è CD4, che appare sulle cellule immunitarie chiamate cellule T. L'altro si chiama CCR5. Stimolare una cellula T di solito aumenta il livello di CCR5, facilitando l'infezione.

Paiardini, Cervasi ei loro colleghi hanno scoperto che in mangabeys fuligginosi, un tipo di cellule T chiamato una cella di memoria T centrale non si accende CCR5. Ciò significa che anche quando un mangabey fuligginoso è stato infettato da SIV, alcune cellule T possono soprattutto evitare di essere uccisi dal virus.

Le cellule T di memoria aiutano il sistema immunitario risponde a una infezione più veloce e più forte la seconda volta. Le cellule T memoria centrale sono di lunga durata e trovato nei linfonodi, in contrasto con le cellule T di memoria effettrici, che hanno durata della vita più breve e si trovano per lo più nei tessuti, come ad esempio gli intestini, dice Paiardini.

"Non tutte le cellule T sono creati uguali", dice. "Alcuni sembrano essere più importanti di altri per mantenere il sistema immunitario attivo e funzionante. Questo è il motivo per avere cellule T di memoria centrali resistenti alle infezioni è così prezioso. Per proteggere le cellule T di memoria centrale, mangabeys fuligginose evitare la perdita di cellule T e la attivazione immunitaria cronica che sono i tratti distintivi di AIDS negli esseri umani. "

Gli scienziati hanno identificato alcune differenze nel modello di infezione tra mangabeys fuligginose e gli esseri umani e macachi rhesus, una scimmia che è suscettibile di infezione SIV.

"Per diversi anni, noi e gli altri pensato mancanza di attivazione immunitaria cronica è stato il fattore principale proteggere mangabeys sooty di AIDS", dice Paiardini. "Questo studio cambia questo modello di lavoro e propone che la mancanza di attivazione immunitaria in mangabey fuligginosa è secondaria, derivante dalla loro capacità di proteggere e mantenere le loro cellule T di memoria centrale."

Paiardini continua, "non saremmo stati in grado di effettuare tali studi comparativi complessi senza la presenza della grande colonia di mangabeys fuligginose presso il Centro Nazionale Yerkes Primate Research."

Il National Institutes of Health sostenuto questa ricerca.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha