Scoperta delle cellule proteine ​​sopravvivenza riscrive la storia del sistema immunitario

Maggio 10, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I risultati di Dr Ingela Vikström e Professore Associato David Tarlinton, dalla divisione di Immunologia dell'Istituto, centro sulle cellule immunitarie chiamate cellule B che producono gli anticorpi che combattono le infezioni.

"Cellule B e la produzione di anticorpi sono la chiave per il successo di tutti i vaccini attualmente utilizzati per l'immunità negli esseri umani", ha detto Professore Associato Tarlinton. "E 'quindi fondamentale che continuiamo a sviluppare la nostra conoscenza delle interazioni molecolari che portano alla funzione immunitaria, che sono ancora solo vagamente capito."




Le cellule B di memoria sono essenziali per l'immunità di lunga durata che si pone dopo la vaccinazione. Per svilupparsi in cellule di memoria, le cellule B hanno a sopravvivere al naturale processo di apoptosi, o morte cellulare programmata, che si verifica a seguito di una grande risposta immunitaria.

Professore Associato Tarlinton e Dr Vikström studiare le cosiddette proteine ​​pro-sopravvivenza che regolano la sopravvivenza delle cellule B e sono quindi responsabili di istruire queste cellule se vivere o morire.

Dr Vikström detto che la memoria delle cellule B pone in strutture cellulari temporanee chiamati centri germinali che si sviluppano in risposta all'attivazione del sistema immunitario.

"Abbiamo utilizzato metodi genetici e farmacologici per identificare quale pro-sopravvivenza molecole erano essenziali per il processo di 'istruire' queste cellule a stabilire centri germinali, così come istruire le cellule B attivate di proliferare e differenziarsi in cellule B memoria", ha detto il dottor Vikström .

"Abbiamo studiato due proteine ​​pro-sopravvivenza noti chiamati Bcl-xL e Mcl-1, che sapevamo sono stati coinvolti nel processo. Ci ha sorpreso di scoprire che, contrariamente alla credenza popolare, Mcl-1 è il pro-sopravvivenza essenziale proteina necessaria per la creazione e il mantenimento della memoria delle cellule B ".

La scoperta contraddice la teoria ampiamente accettata nei circoli immunologia che Bcl-xL è la principale proteina pro-sopravvivenza responsabile per sostenere lo sviluppo delle cellule B di memoria.

I risultati si basano su un Associato carta Professore Tarlinton e Dr Vikström pubblicato all'inizio di quest'anno in Atti della National Academy of Sciences, con i ricercatori dell'Istituto dottor Andrew Lew e il dottor Emma Carrington. Utilizzando una molecola che blocca l'azione di Bcl-xL, lo studio ha rivelato che Bcl-xL non era necessario per lo sviluppo dei centri germinali e di cellule B di memoria, indicando che un'altra proteina pro-sopravvivenza - ora dimostrato di essere Mcl-1 - - è stata la chiave per la sopravvivenza.

Mcl-1 è conosciuto per essere un importante proteina di sopravvivenza per i tumori. Professore Associato Tarlinton detto che la scoperta potrebbe avere ripercussioni per il trattamento del cancro, come le cellule cancerose spesso derivano da una crescita cellulare sregolata causata da difetti nel pathway apoptotico. Potrebbe anche avere implicazioni per il trattamento della malattia autoimmune e inibendo rigetto del trapianto.

"Tutte le cellule hanno il potenziale di apoptosi, quindi sviluppare la nostra comprensione delle principali proteine ​​responsabili di questo processo avrà applicazioni a tutti i tipi di cellule del corpo", ha detto.

Il lavoro è stato sostenuto dal National Health e Medical Research Council, la leucemia e Lymphoma Society, e la US National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha