Segni genetici potrebbero individuare il cancro prima che si sviluppi

Aprile 21, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Marcature DNA unici su alcuni geni possono "prevedere" il rischio di sviluppare il cancro della testa e del collo, secondo una nuova ricerca condotta da Queen Mary University of London.

I risultati, pubblicati sulla rivista Cancer, aumentare il potenziale per lo sviluppo di test non invasivi in ​​grado di raccogliere questi segni rivelatori di iniziazione precoce del cancro.

Testa e del collo tumori sono tumori che si sviluppano in qualsiasi parte del capo e del collo, tra cui il cancro della bocca e il cancro alla gola. Circa 16.000 persone nel Regno Unito sono diagnosticati con cancro della testa e del collo ogni anno *.




In questo studio gli scienziati hanno analizzato i campioni clinici di tessuto maligno da 93 pazienti affetti da cancro della Norvegia e Regno Unito. Questi sono stati confrontati sia con il tessuto donato da individui sani sottoposti saggezza estrazioni dentarie, o con i tessuti non-cancerose dagli stessi pazienti.

Stavano cercando di identificare se ci fossero cambiamenti epigenetici nelle cellule cancerose, che non si vedevano nelle cellule sane. L'epigenetica è lo studio dei cambiamenti nell'espressione genica causate da meccanismi diversi cambiamenti nella sequenza di DNA sottostante.

Non tutti i geni sono attivi tutto il tempo e ci sono molti modi in cui l'espressione del gene è controllato. Segni di metilazione del DNA agiscono come "interruttori", sia girando geni on o off. Anomala metilazione del DNA è noto a precedere l'iniziazione cancro.

Lead ricercatore Dr Muy Teck-Teh, presso l'Istituto di Odontoiatria presso la Queen Mary, ha detto: "In questo studio abbiamo identificato quattro geni che erano o sopra o sotto-espresso in testa e del collo L'espressione di questi geni è stato inversamente correlato. con particolari segni di metilazione del DNA, suggerendo i geni sono epigeneticamente modificati in questi tumori.

"Questi marcatori epigenetici possono essere clinicamente sfruttati come biomarcatori per lo screening precoce pre-cancro della testa e del collo. Tuttavia, è necessario un ulteriore lavoro, come siamo puramente nella fase di scoperta in questo momento e non abbiamo usato questo come test diagnostico ancora.

"L'obiettivo finale sarebbe testare pazienti e/o persone asintomatiche con lesioni della bocca sconosciuti. Un vantaggio di DNA marcatori epigenetici è che può essere possibile misurare usando campioni non invasivi. Quindi potrebbe consentire l'uso di saliva, buccale graffi o siero del sangue per lo screening del cancro precoce, la diagnosi e la prognosi ".

Consulente orale e maxillofacciale Professor chirurgo Iain Hutchison, co-autore dello studio, si è detto entusiasta della possibilità di test diagnostici come risultato della ricerca.

"Tutti noi chirurghi cancro bocca vogliono prendere il cancro precoce, quando le probabilità di guarigione sono alte e gli effetti della chirurgia sul paziente sono minimi. Un semplice test utilizzando sangue o saliva del paziente potrebbe significare molti pazienti con alterazioni pre-tumorali in la bocca o della gola saranno trattati precoce e il cancro non sarà mai progresso. "

Lo studio è stato in parte finanziato dalla carità di ricerca Saving Faces - La chirurgia facciale Research Foundation. Il professor Hutchison ha fondato la carità, che mira a ridurre gli infortuni e le malattie del viso attraverso la ricerca medica.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha