Semplice combinazione di due farmaci si dimostra efficace nel ridurre il rischio di ictus

Aprile 4, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I risultati di uno studio di fase III trial clinico hanno dimostrato che un semplice regime farmacologico di due farmaci anti-coagulazione - clopidogrel e aspirina - ha abbassato il rischio di ictus di quasi un terzo, rispetto alla terapia standard di aspirina da sola, quando somministrato a pazienti che ha avuto sintomi di ictus minori o transitorie per prevenire attacchi successivi.

Descritto questa settimana sul New England Journal of Medicine (4 lug 2013 stampa questione), la sperimentazione clinica è stato condotto in più siti in Cina e progettato in collaborazione con un medico a UC San Francisco.

Lo studio ha coinvolto 5.170 persone che sono stati ospedalizzati dopo aver subito ictus ischemici minori o eventi simil-ictus conosciuti come attacchi ischemici transitori, o TIA, in cui il flusso di sangue al cervello è brevemente bloccato. Tutti i pazienti sono stati randomizzati in due gruppi e trattati per tre mesi con da solo aspirina o aspirina più clopidogrel, che è commercializzato come Plavix. Il periodo di tre mesi dopo l'ictus è considerato il più critico per intervento medico.




Nel complesso, 8,2 per cento dei pazienti trattati con entrambi i farmaci ha subito colpi successivi tre mesi di follow-up rispetto al 11,7 per cento dei pazienti trattati con la sola aspirina.

"I risultati sono stati sorprendenti," ha dichiarato S. Claiborne Johnston, MD, PhD, professore di neurologia e socio vice cancelliere di ricerca presso UCSF che era un autore senior dello studio.

Il processo cinese, chiamato CHANCE (Clopidogrel in alto rischio I pazienti con acuta non-disabilitazione eventi cerebrovascolari), è quasi identico a un National Institutes of Health-studio sponsorizzato già iscriversi pazienti negli Stati Uniti, anche a UCSF, chiamati POINT (inibizione piastrinica-Oriented in New TIA e Minori ictus ischemico).

"Se POINT conferma CHANCE, allora abbiamo finito - la combinazione di due farmaci diventa lo standard di cura", ha detto Johnston. "Chiunque con un attacco ischemico transitorio o ictus minore otterrà clopidogrel + aspirina."

Il processo POINT è importante, ha detto Johnston, perché la genetica, i fattori di rischio, e le differenze di pratica medica potrebbe portare tutti a differenze nei risultati di prova in Cina rispetto ad altri paesi. Johnston è il principale ricercatore dello studio POINT.

Corsa in Cina e negli Stati Uniti

L'ictus è una delle principali cause di morte e disabilità in tutto il mondo ed è la quarta causa di morte negli Stati Uniti.

Più di 795.000 persone negli Stati Uniti hanno ictus ogni anno, e, solo nel 2008, alcuni 133.000 casi sono stati fatali, secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. Altre 300.000 persone negli Stati Uniti hanno TIA ogni anno.

Molti colpi sono minori - di durata più breve di un colpo in piena regola e di solito non hanno persistenti impatti sulla salute. In Cina, per esempio, circa 3 milioni di nuovi ictus si verificano ogni anno, e circa il 30 per cento di loro sono minori.

Il protocollo per la sperimentazione CHANCE è stato sviluppato da Johnston e colleghi Tiantan Hospital in Cina. L'autore principale dello studio è stato Yongjun Wang, MD, di Pechino Tiantan Hospital.

La Cina ha più volte più persone che hanno ictus ogni anno rispetto agli Stati Uniti a causa delle dimensioni della popolazione e di tassi di ictus più elevati, che ha permesso agli investigatori di schermo 41.561 pazienti in soli tre anni i 114 centri clinici, e si iscrivono 5.170 pazienti nel processo.

Aumentato rischio di ictus successivo

La ragione per attacchi minori è molto simile a un colpo in piena regola: un coagulo di sangue provoca un blocco nei vasi sanguigni che alimentano il sangue ricco di ossigeno al cervello. Ma in pazienti con TIA e molti tratti minori, il coagulo va rapidamente via, di solito in pochi minuti, grazie ai meccanismi naturali del corpo umano che sono progettati per trattare tali coaguli.

Tuttavia, nelle settimane a seguito di un TIA o ictus minore, vi è il rischio che un altro coagulo si forma, causando ulteriori colpi - quelli potenzialmente importanti. Circa il 10 al 20 per cento delle persone che hanno un TIA o ictus minore andare avanti per avere un ictus successivo entro tre mesi.

A causa di questo rischio, i primi 90 giorni dopo un ictus o TIA è la finestra più critico per intervento medico. Attualmente, le persone che hanno ictus minori o TIA sono inizialmente trattati con aspirina da sola. Lo scopo dello studio CHANCE era di determinare se clopidogrel all'aspirina è più efficace dell'aspirina da sola in questo intervento.

I farmaci fondamentalmente funzionano allo stesso modo. Sono agenti "antipiastrinici", che prendono di mira gli agenti di coagulazione trovati nel sangue conosciuto come piastrine, impedendo loro aggregazione. La combinazione è usata comunemente nei pazienti che hanno attacchi di cuore, ma non ci sono stati dati clinici sufficienti per suggerire che avrebbe funzionato in ictus.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha