Servizi di assistenza palliative precoci aiutare chi cura per i pazienti con cancro avanzato

Marzo 28, 2016 Admin Salute 0 9
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori di Dartmouth hanno scoperto che chi si occupa di pazienti con cancro avanzato con esperienza ridotta la depressione e si sentivano meno gravato da compiti caregiving quando i servizi di assistenza palliative sono stati offerti subito dopo la diagnosi del paziente. Hanno presentato i loro risultati alla American Society of Clinical Oncologo (ASCO) riunione annuale a Chicago il 3 giugno 2014.

"Caregivers famiglia sono una parte fondamentale del team di cura del paziente. Perché il benessere di una influenza il benessere degli altri, entrambe le parti traggono beneficio quando caregivers ricevono cure palliative," ha detto l'autore senior studio Marie Bakitas, DNSc, professore associato di Medicina presso la Scuola di Medicina Geisel a Dartmouth e L. O'Koren sedia dotata e professore presso la University of Alabama School of Nursing a Birmingham. "Abbiamo scoperto che quando caregivers iniziato a ricevere sostegno cure palliative intorno al momento della diagnosi di cancro avanzato del paziente, avevano meno di depressione, si percepite come meno gravato da eseguire attività assistenziale, e aveva una migliore qualità della vita."

I risultati presentati ad ASCO facevano parte di un più ampio ENABLE (Educare, Coltiva, consigliare, prima che la vita End) studio sulle cure palliative. Bakitas ha presentato i risultati dei pazienti dello studio ENABLE III. L'autore principale dello studio badante, J. Nicholas Dionne-Odom, Ph.D., RN, co-investigatore ex della Scuola di Medicina Geisel a Dartmouth e attualmente borsista post-dottorato nel UAB prevenzione del cancro e il programma di formazione e di controllo ricercatore nella School of Nursing, presentata sui risultati badante.




Per la sezione assistente dello studio, 122 assistenti familiari di pazienti con tumore recidivante o metastatico hanno ricevuto un sostegno cure palliative al telefono con un infermiere pratica avanzata specializzato nella fornitura di cure palliative. Le sessioni telefoniche coperte sfide caregiving comuni, tra cui il modo di utilizzare la creatività, l'ottimismo, la pianificazione, e le informazioni di esperti per gestire i problemi; Come efficacemente collaborare con il malato di cancro di gestire i sintomi; cura di sé (sana alimentazione, esercizio fisico, e relax); come costruire una rete di sostegno; e il processo decisionale e di pianificazione anticipata delle cure. Dopo queste sessioni, i caregivers hanno ricevuto cure di follow-up telefonate mensili di sostegno. Un gruppo di operatori sanitari ha iniziato questo programma basato sul telefono entro due settimane di aver accettato di partecipare allo studio, mentre l'altro gruppo ha iniziato 12 settimane più tardi.

I risultati dello studio suggeriscono che i primi servizi di cure palliative sono introdotte per caregivers, meglio saranno in grado di far fronte con l'esperienza caregiving. I ricercatori hanno trovato che la qualità complessiva della vita, la depressione, e la sensazione di essere sopraffatti dalle richieste di caregiving tutti migliorati nel gruppo che ha iniziato immediatamente il programma rispetto a coloro che hanno iniziato più tardi.

Dionne-Odom ha osservato che ci sono pochi programmi di cure palliative organizzati per i caregiver di pazienti con cancro avanzato, e il rimborso per questo tipo di consulenza è molto limitato. Una cura familiare strumento di navigazione online da Centro Nazionale di famiglia Caregiver Alliance sul sito Caregiving può aiutare datori di famiglia a trovare assistenza nella loro zona.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha