Sesso del paziente può influenzare rinvii nucleari stress test, i ricercatori dicono

Giugno 18, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una nuova ricerca di cardiologi a Rhode Island e Gli ospedali Miriam suggerisce una possibile disparità di genere nel modo in cui i pazienti sono indicati per le prove di stress nucleari, una tecnica di imaging che misura il flusso di sangue al muscolo cardiaco sia a riposo che durante i periodi di stress, come l'esercizio fisico.

Secondo lo studio, pubblicato online dal Journal of Nuclear Cardiology, stress test nucleari ordinati per le donne sono meno probabilità di incontrare "criteri di utilizzo adeguati" nazionali di quanto lo siano per gli uomini. Creato da American College of Cardiology Foundation, adeguati criteri di uso sono progettati per aiutare i medici a determinare quali pazienti potrebbero beneficiare di testing e quando tale immagini potrebbe non essere necessario.

Le malattie cardiovascolari sono il killer numero uno di uomini e donne negli Stati Uniti. Sintomi di attacco cardiaco atipici, come il dolore al braccio o nausea, sono più comuni nelle donne che negli uomini, che è uno dei motivi per cui le donne hanno storicamente ricevuto un minor numero di stress test e catheterizations cardiaci anche quando presentati con gli stessi sintomi come uomini, come la frantumazione dolore al torace.




L'autore principale Aarti Gupta, MD, un collega di cardiologia a Rhode Island Hospital, osserva che negli ultimi dieci anni o giù di lì, questo ha creato una spinta per ulteriori test di donne quando si presentano con sintomi che potrebbero indicare le malattie cardiovascolari.

"Tuttavia, il nostro studio mostra che le donne che fanno sottoporsi a test di stress nucleari, un certo numero di questi studi sono classificati come se fosse stata fatta in modo inappropriato rispetto agli uomini", ha detto Gupta. "Questo significa che nella nostra paura di perdere la malattia di cuore, stiamo testando troppe donne indiscriminatamente."

Conosciuto in medicina come imaging di perfusione miocardica, stress test nucleari sono in grado di rilevare le informazioni più accurate sulla malattia coronarica, una condizione che si sviluppa quando le arterie coronarie danneggiate o malati. Tuttavia, gli autori sottolineano ci sono aspetti positivi e negativi di stress imaging nucleare, compresa scapito della prova, il tempo necessario per effettuare il test e l'esposizione dei pazienti alle radiazioni.

"Le donne i cui test sono classificati come inadeguato sono esposti a tutti questi rischi senza il beneficio, che è il motivo per ulteriori ricerche e dati sono necessari per aiutare a identificare le donne che sono ad alto rischio e che sono buoni candidati per l'imaging cardiaco", ha detto l'autore senior Peter Tilkemeier, MD, direttore ad interim della divisione di cardiologia presso Rhode Island e Gli ospedali Miriam e direttore della cardiologia nucleare al The Miriam Hospital.

I ricercatori hanno analizzato 314 studi di imaging di stress nucleari per determinare se hanno seguito appositi criteri di utilizzo. La stragrande maggioranza di questi studi (96 per cento) sono stati ordinati per il dolore toracico. Nel complesso, 263 studi sembravano seguire adeguati criteri di utilizzo, 34 sono stati ritenuti inappropriati e 17 erano incerti, il che significa che era chiaro in base ai dati attuali, se quello studio era appropriato. Le donne rappresentano il 68 per cento degli studi inadeguati, mentre sono stati condotti studi inappropriate in solo il 32 per cento degli uomini. Studi incerti sono stati anche maggiori probabilità di essere ordinato nelle donne che negli uomini (82 per cento rispetto al 18 per cento).

Lo studio suggerisce inoltre che la specialità medica del medico ordinazione può svolgere un ruolo in se stress test nucleari sono ordinate in modo appropriato. Sulla base dei dati di studio, medici di base ordinato stress test nucleari più complesso, ma erano meno probabilità di ordinare in modo appropriato rispetto ai cardiologi (74 per cento vs 92 per cento). Cardiologi sono stati trovati per ordinare stress test nucleari nelle donne opportunamente 86 per cento del tempo, rispetto al 71 per cento dei medici di assistenza primaria. In entrambi i gruppi di consumo, gli uomini avevano test più appropriate rispetto alle donne.

"Questi risultati indicano una continua necessità di istruzione tra i fornitori di cure primarie per l'ordinazione del caso di prova, in particolare per le donne", ha detto Gupta.

In un editoriale di accompagnamento da Rupa Mehta, MD, presso l'Università di Chicago Medical Center, e Kim Allan Williams, MD, della University School Wayne State of Medicine, lo studio suggerisce che i medici hanno una "soglia" inferiore per ordinare un test di stress nelle donne anche quando non rientra in una classificazione appropriata ordinamento. "Questo può riflettere la comprensione e l'apprezzamento per la presentazione atipica di pazienti cardiopatici di sesso femminile", che scrivono.

Studio co-autori includono Sarah V. Tsiaras, MD, di Rhode Island e Gli ospedali Miriam, e Shira I. Dunsinger, Ph.D., dei Centri di The Miriam Hospital di comportamento e Medicina Preventiva.

Le affiliazioni principali di Aarti Gupta, MD, e Peter Tilkemeier, MD, sono Rhode Island e Gli ospedali Miriam (ospedali membri della Durata sistema sanitario in Rhode Island). Sostegno finanziario e le infrastrutture direttamente per questo progetto è stato ricevuto attraverso l'Ufficio di durata della vita di Amministrazione Research. I ricercatori hanno anche incarichi accademici presso la Warren Alpert Medical School della Brown University.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha