Sesso Differenze Visto In risposta a antidepressivi comune

Aprile 29, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le donne con depressione possono essere molto più propense degli uomini a ottenere sollievo da un uso comune, farmaco antidepressivo economico, un nuovo studio nazionale constata. Ma molti membri di entrambi i sessi possono trovare che aiuta ad alleviare i loro sintomi di depressione.

La persistenza di una differenza di genere nella risposta al farmaco - anche dopo che i ricercatori hanno rappresentato per molti fattori di complicazione - suggerisce che ci sia una reale differenza biologica nel modo in cui il farmaco colpisce le donne rispetto agli uomini. I motivi di questa differenza non sono ancora chiare, ma ulteriori studi stanno ora esaminando le variazioni ormonali che possono svolgere un ruolo.

Lo studio ha coinvolto citalopram, un antidepressivo comunemente usato, che è disponibile sia come farmaco generico e con il marchio Celexa.




I ricercatori della University of Michigan Depression Center e dei loro colleghi di tutto il paese testato la capacità del farmaco di aiutare i pazienti a raggiungere la remissione della depressione, o esonero totale dai loro sintomi, in uno studio pluriennale denominato STAR * D.

Le differenze di genere sono emerse da un'analisi dettagliata dei dati di 2.876 uomini e donne che avevano una chiara diagnosi di depressione maggiore, e ha preso citalopram per un certo numero di settimane, con dosi crescenti nel tempo.

Alla fine, le donne erano il 33 per cento più probabilità di ottenere una remissione completa della loro depressione, nonostante il fatto che le donne in studio sono stati più gravemente depressi rispetto agli uomini quando è iniziato lo studio.

Lo studio non ha mostrato differenze tra uomini e donne in effetti collaterali, la quantità di tempo che i pazienti attaccati a prendere il farmaco, o la quantità di tempo impiegato per loro di ottenere la remissione dei loro sintomi.

I nuovi risultati, che rappresentano l'analisi più grande e più rigorosa mai di differenze di genere in risposta a un antidepressivo, sono stati pubblicati online sul Journal of Psychiatric Research.

Elizabeth Young, MD, professore e presidente associato di psichiatria presso l'UM Medical School e membro del Centro di depressione, è l'autore principale dello studio. "Altri studi hanno suggerito che ci sono differenze tra uomini e donne in risposta a diversi antidepressivi, ma la prova è stata in conflitto", dice. "Questo studio è abbastanza grande, e siamo stati in grado di controllare i fattori di complicazione abbastanza, che ci sentiamo fiduciosi c'è una vera differenza. Questi risultati hanno chiare implicazioni per il trattamento clinico della depressione."

Giovani e suoi colleghi, tra cui Susan Kornstein, MD, della Virginia Commonwealth University, e John Rush, MD, precedentemente della University of Texas Southwestern Medical Center a Dallas, condotto l'analisi dei dati da parte di uomini e donne di età compresa tra 18 e 75 tra , molti dei quali venivano trattati da medici di base e non psichiatri. Tutti i pazienti erano stati vivendo depressione per anni, con la lunghezza media di esperienza intorno ai 12 anni.

Lo studio è stato finanziato dal National Institute of Mental Health. A differenza di molti studi sponsorizzati dall'industria precedenti di antidepressivi, che ha coinvolto un campione "mondo reale" delle persone con depressione maggiore, e non ha escluso le persone che hanno avuto una storia di pensieri suicidi. Lo studio non ha incluso le persone con disturbo bipolare. I partecipanti allo studio potrebbero proseguire con la psicoterapia che erano stati sottoposti prima dell'inizio dello studio, ma potrebbe non prendere altri antidepressivi.

Citalopram è uno di una classe di farmaci noti come SSRI o inibitori della ricaptazione della serotonina. Nei decenni precedenti, le differenze di genere erano stati visti negli studi di pazienti che assumono una vecchia generazione di farmaci chiamati triciclici, con gli uomini tendono a rispondere meglio a tali farmaci. Ma per più di 15 anni, gli SSRI sono stati la prima scelta per il trattamento della depressione.

Anche se questo studio non ha guardato variazioni ormonali tra uomini e donne che potrebbero spiegare la differenza di risposta al citalopram, Young e suoi colleghi di notare che gli studi sugli animali hanno dimostrato che gli estrogeni modifica i sistemi cerebrali coinvolti nell'attività di serotonina, un chimico chiave del cervello.

Kornstein sta conducendo ulteriori analisi di STAR * D risultati per cercare eventuali differenze tra le donne in base al loro stato di menopausa e il loro uso di terapia ormonale sostitutiva. Nel frattempo, la ricerca di Young in qualità di membro del Molecular e Behavioral Neuroscience Institute UM si concentra sulle interazioni tra ormoni sessuali e risposta allo stress in depressione e altri disturbi dell'umore.

In generale, le donne sono più colpite da depressione rispetto agli uomini, con circa il 12 per cento delle donne che soffrono di qualche forma di depressione in un determinato anno rispetto al 6 per cento degli uomini. La depressione e altri disturbi dell'umore sono la principale causa di disabilità tra le donne di età inferiore ai 45.

Ma gli autori dello studio sono rapidi in guardia che i loro risultati non significano che citalopram deve essere utilizzato solo nelle donne. I dati grezzi dello studio dimostrano che il 24 per cento degli uomini ha raggiunto la remissione con il farmaco, rispetto al 29 per cento delle donne. La differenza nei tassi di remissione divenne più grande una volta che i ricercatori hanno aggiustati per altri fattori, ma resta il fatto che molti uomini sono stati aiutati.

Piuttosto, si nota che STAR * D e altri studi hanno dimostrato che molte persone con depressione bisogno di provare diversi trattamenti per trovare quello che fa per loro e produrrà risultati duraturi.

Ecco perché un nuovo studio denominato CO-MED è iniziato. Young e colleghi di UM e in tutto il paese sono ora arruolando persone con depressione per questo studio che valuterà l'impatto delle combinazioni di farmaci. Uno dei farmaci in quello studio è escitalopram, un cugino di citalopram, ma include anche altri antidepressivi SSRI comuni.

Oltre ai giovani, Kornstein e Rush, gli autori dello studio includono Sheila Marcus della Depressione Centro UM, Madhukar Trivedi e Diane Warden di UT-Sud, Anne Harvey di Via Christi Research, Stephen Wisniewski e GK Balasubramani dell 'Università di Pittsburgh e Maurizio Fava della Harvard Medical School.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha