Sesso, razza, luogo di residenza influenza incidenza pressione alta

Giugno 13, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La pressione alta può aiutare a spiegare perché le morti per malattie cardiache e ictus variano a seconda della geografia, razza e sesso, i ricercatori hanno riportato in Hypertension: Journal of American Heart Association.

"Dove si vive, la vostra razza, e il sesso influenzano fortemente il rischio di sviluppare la pressione alta come ci si sposta da giovane adulta fino alla mezza età - e l'ipertensione è un fattore di rischio per le malattie cardiache e ictus", ha detto Deborah A. Levine , MD, MPH, autore principale dello studio e assistente professore di medicina interna dei Dipartimenti di Medicina e Neurologia presso l'Università del Michigan Medical School di Ann Arbor.

Tra il 1968 e il 2006, le morti per malattie cardiache e ictus sono diminuiti un impressionante 65 per cento, ma non tutti hanno condiviso equamente il trend positivo, ha detto. Le morti cardiovascolari sono ancora più alta nel sud-est degli Stati Uniti, nei neri rispetto ai bianchi, e negli uomini rispetto alle donne.




"Le lacune possono essere allargando, in particolare per i neri", ha detto Levine. "I motivi delle variazioni non sono chiare, così abbiamo valutato se la pressione alta potrebbe aiutare a spiegare."

I ricercatori hanno esaminato i dati del Coronary Artery Risk Development in Young Adults (CARDIA) studio che ha seguito i giovani di Birmingham, Ala., Chicago, Ill., Minneapolis, Minn. E Oakland, in California., Dal momento in cui erano 18-30 anni. Ogni centro ha iniziato lo studio con gruppi simili tra loro per razza, sesso ed età. Tra 3.436 partecipanti che non avevano la pressione alta quando la ricerca è iniziata, e sono stati seguiti per 20 anni (quando età media era di 45), l'ipertensione è stata diagnosticata in:

  • 37,6 per cento delle donne nere; 34,5 per cento degli uomini neri; 21,4 per cento degli uomini bianchi e il 12,3 per cento delle donne bianche;
  • 33,6 per cento dei residenti Birmingham; 27,4 per cento in Oakland; 23,4 per cento a Chicago e il 19 per cento in Minneapolis.

Dopo aggiustamento per fattori di rischio multipli, che vive a Birmingham aumentato significativamente la probabilità che una persona si sarebbe sviluppato l'alta pressione sanguigna.

"Inoltre, indipendentemente dal luogo in cui vivono, i neri - in particolare le donne nere - sono nettamente superiori a rischio di ipertensione, anche dopo abbiamo preso in considerazione i fattori che sono noti per influenzare la pressione sanguigna, come l'attività fisica e l'obesità", ha detto Levine .

Sono necessarie ulteriori ricerche per capire le differenze geografiche e razziali in alta pressione sanguigna documentata in questo studio, nonché i potenziali meccanismi biologici, ambientali e genetici, ha detto Levine. "Nel frattempo, le persone a rischio elevato possono beneficiare di un attento monitoraggio della loro pressione sanguigna e prestando attenzione ai fattori di rischio come l'obesità e l'attività fisica."

Co-autori sono: Cora E. Lewis, M.D., M.S.P.H .; O. Dale Williams, Ph.D .; Monika M. Safford, M.D .; Kiang Liu, Ph.D .; David A. Calhoun, M.D .; Yongin Kim, M.S .; David R. Jacobs Jr., Ph.D .; e Catarina I. Kiefe, Ph.D., MD informativa singolo autore si possono trovare sul manoscritto.

La ricerca è stata sostenuta in parte dal National Heart, Lung, and Blood Institute.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha